Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Natale al risparmio

pochi regali e cenone più caro

Quest'anno si spenderà 'solo' 162 euro, il 10% in meno dello scorso anno. Colpiti i settori dell'abbigliamento e degli alimentari, bene giocattoli e hifi.

I cittadini sono più poveri, alle prese con i rincari dei generi alimentari e con la necessità di risparmiare sui regali. Secondo un'indagine, in media si spenderà il 10% in meno del 2006 per fare i regali di Natale. Il consumatore del 2007 punta sulla qualità mentre taglia sulla quantità. Di cali si parla per il settore dell´abbigliamento: golf, cappotti e scarpe si regalano meno.

Anche per gli alimentari - complici i rincari - i pronostici parlano di una diminuzione delle vendite del 5%. Al mercato la verdura, cause le piogge in Sicilia, è salita in alcuni casi (melanzane e pomodori) anche del 36%. I dolci natalizi, rispetto al 2006, hanno subito aumenti intorno al 10%. Facendo una media, fa sapere l'Adoc, il cenone costerà il 5% in più.

Non sarà quindi un Natale da nababbi, anzi: i romani devo essere stati cattivi quest'anno visto che la Befana gli porterà tanto carbone, sotto le sembianze di conti in banca sempre più vuoti. I dati del Cnr parlano chiaro: una famiglia su cinque vive sotto la soglia di sussistenza. Il limite è stabilito in 576 euro al mese per un single, 1276 per una famiglia di tre persone, 1824 per un nucleo composto da padre, madre e tre figli. E sono molti di più i romani che pensano di essere in affanno: sono il 54,3%, con una punta del 66% per chi vive da solo.

IL CROLLO DEI CONSUMI ALIMENTARI (fonte Repubblica)

[20-12-2007]

 
Lascia il tuo commento