Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Unioni civili

spaccatura nella maggioranza capitolina

Il consiglio comunale di Roma ha bocciato la proposta popolare di istituzione del registro delle unioni civili. La proposta sostenuta dal radicale Massimialiano Iervolino ha ottenuto soltanto 11 voti favorevoli, tutti della sinistra. Bocciato anche l'ordine del giorno presentato del Pd , firmato dal capogruppo consiliare Pino Battaglia che chiedeva al Parlamento di intervenire sul tema delle unioni civili.

Il documento avrebbe dovuto ottenere 29 voti favorevoli, invece ha ottenuto solo 24 sì, 23 contrari e 9 astenuti. Netta la spaccatura nella maggioranza: oltre a tutta l'opposizione, anche la sinistra ha votato contro l'odg. La prima bocciatura era arrivata sulla proposta consiliare che aveva ottenuto 44 voti contrari e 11 favorevoli. In questo caso è stato il Pd a votare con l'opposizione lasciando in minoranza la sinistra firmataria della proposta. Bocciato anche l'odg dell'opposizione di sostegno alla famiglia presentato dai consiglieri di Rifondazione e dal consigliere della lista Roma con Veltroni,Antonio Fayer. In questo caso hanno votato contro il Partito democratico e centrodestra. Grandi assenti il sindaco Walter Veltroni e il vicesindaco Maria Pia Garavaglia.

Coppie di fatto, il no del Campidoglio

LAICI AL CONTRATTACCO, il registro nei comuni d'Italia


[18-12-2007]

 
Lascia il tuo commento