Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tacco a spillo
 
» Prima Pagina » Tacco a spillo
 
 

ll tubino nero: un capo ''must have''

L'abito adatto ad ogni occasione.

Cosa non può davvero mancare nel guardaroba di una donna? Il tubino nero, ovviamente: il capo must have che ogni donna sopra i 18 deve avere obbligatoriamente.

Il tubino, anche battezzato “scemarello” da Camilla Cederna o abbreviato in LBD (little black dress) dagli anglosassoni, è il vestito più importante nella storia dell’abbigliamento secondo il 75% delle donne interpellate in un recente sondaggio inglese commissionato da una trasmissione televisiva britannica e pubblicato qualche giorno fa dal Daily Mail. Nella classifica dei capi d’abbigliamento preferiti dalle donne il tubino è al primo posto, seguito dai jeans e dal Wonderbra.

Dal 4° posto in giù, troviamo la minigonna, gli stivali al ginocchio, i tacchi a spillo, gli occhiali a specchio, il bikini, la pashmina, la giacca di pelle stile motociclista e le autoreggenti. Noto con grande stupore che in questa classifica non viene menzionata la classica camicia bianca, strategica e impeccabile in ogni occasione.

Ma torniamo al caro amico tubino nero. Nel 1926 fu inventato da Coco Chanel per onorare il lutto del suo amante Etienne Balsan, ma benchè adatto anche ad un funerale, sono altre le occasioni migliori per sfoggiare un tubino.
Quello che fu reso celebre dall’indimenticabile Audrey Hepburn in "Colazione da Tiffany" era un modello di Givenchy passato alla storia come icona dell’eleganza e andato all’asta a Londra da Christie’s per 410 mila sterline esattamente un anno fa.

La bellezza del tubino sta nel suo essere sobrio e raffinato di giorno ed elegante e seducente di sera. Lo si può tranquillamente indossare la mattina in ufficio, magari con uno stivale e uno scaldacuore, la sera per un cocktail con una scarpa nera e una calza velata e per il dopocena con il tacco a spillo e i capelli raccolti.

Ciò che rende il tubino un abito adatto a tutte le donne è la semplicità delle sue linee, l’accuratezza del taglio e delle cuciture e le diverse stoffe in cui lo si può scegliere: tessuti morbidi e cadenti come il gabardine, il cheviot, la vigogna, ma anche il tweed e il jersey. E’ inconfondibile per quella sua linea che scivola addosso, è preferibilmente senza maniche e scollato sulla schiena.

Per gli accessori, il top che è il filo di perle, ma anche con smeraldi e brillanti vi farà splendere e vi darà un tocco di raffinatezza.
Non a caso secondo una statistica dell’Independent, il 96% delle donne ne possiede uno e ben il 48% ne sfoggia più di uno, ma, dato non trascurabile, il 54% degli uomini preferisce la propria donna con il tubino.
Dunque… aprite il vostro armadio… sicure che non manca nulla? Audrey, maestra di stile, docet!

A. Pietroforte

ale_pietroforte@libero.it 

[15-12-2007]

 
Lascia il tuo commento