Giornale di informazione di Roma - Venerdi 19 gennaio 2018
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politikamente
 
» Prima Pagina » Politikamente
 
 

Grillo vs Napolitano

l'Italia in mutande

Beppe Grillo con gli scatoloni in Senato

Beppe Grillo ha consegnato in Senato gli scatoloni delle firme raccolte per la proposta di legge di iniziativa popolare per l'incandidabilità degli inquisiti. Il comico era accompagnato dai suoi sostenitori, i cosiddetti grillini, che lo hanno aiutato nel trasporto e nella consegna degli scatoloni.

A chi gli ricordava le parole del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, 'l'Italia non è quella di Grillo", il comico genovese ha risposto: "Meno male, mi ha tolto un peso". Ma i giornalisti insistono e ribadiscono la domanda durante la ressa che ha accompagnato Beppe Grillo nel tragitto verso il Senato e lui risponde: "Infatti, questo è il paese di Napolitano ...".

In vista dell'annunciato nuovo Vaffa Day del 25 aprile sull'informazione, Grillo si è poi lanciato a 360 gradi sul tema della comunicazione. "Bisogna abolire quell'Ordine dei giornalisti fatto da Mussolini solo per tenere sotto controllo l'informazione". I giornalisti? "Quelli veri saranno una ventina e sono tutti sotto scorta... il giornalismo non c'è più...".

E a proposito di giornalismo, mentre il comico genovese viene quasi preso in giro dalla stampa nostrana per le sue agitazioni di massa il New York Times dedica uno spazio alla crisi e al malessere italiano, un articolo tutto dedicato a Grillo.

Al New York Times ha voluto replicare niente di meno che il Presidente della Repubblica. Napolitano ha sminuito i problemi del nostro paese parlando "di molti punti di forza" e ha poi invitato a "scommettere nell'Italia perché gli italiani hanno spirito animale". Sprito animale?! E' che vuol dire?! Altro che spirito animale qua siamo tutti con le braghe calate, senza soldi, senza lavoro e con un'inflazione che sale ogni giorno.

Viene da chiedersi allora: chi è il comico? Grillo o Napolitano?

F.B.

[14-12-2007]

 
Lascia il tuo commento