Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Volley maschile
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Volley romano » Volley maschile
 
 

Roma: Prima vittoria dopo la sosta

COPRA NORDMECCANICA PIACENZA – M. ROMA VOLLEY 2-3

(22-25; 18-25; 26-24; 25-18; 11-15)

COPRA NORDMECCANICA PIACENZA: Bravo 13, Bovolenta 10, Simeonov 3, Zlatanov 18, Bjelica 12, Meoni 2, Rodriguez 9, Cozzi 1, Boninfante 0, Gromadowski 0, Granvorka 1, Sergio (L). All. Lorenzetti

Battute sbagliate 19, Ace 6, muri 12

M. ROMA VOLLEY: Savani 13, Semenzato 5, Miljkovic 17, Marshall 20, Mastrangelo 13, Coscione  3, Molteni 1, Hernandez 1, Kooistra 4, Henno (L). N.E. Tofoli, Romero. All. Serniotti

Battute sbagliate 19, Ace 6, muri 12

Arbitri: Simone Santi, Diego Pol.

MVP: Leonel Marshall (M. Roma Volley)

Durata set: 28', 25', 28', 23', 15'; tot: 1h59'

Spettatori: 3500

Incasso: 14000 

Dopo oltre un mese di sosta per la Coppa del Mondo e per i tornei di prequalificazione olimpica riparte la serie A1 di pallavolo maschile con l’anticipo della nona giornata di campionato, che ha visto la M.Roma Volley sconfiggere per 3-2 la Copra Nordmeccanica Piacenza. La squadra capitolina riesce così a spezzare la serie positiva della Copra, che aveva vinto tre partite in fila prima della sosta, portandosi temporaneamente in testa alla classifica con 21 punti, +1 rispetto a Cuneo.Buona partita dell'ex di turno Leonell Marshall, per la prima volta di fronte a Piacenza, che viene salutato dal PalaBanca con un lungo applauso ed uno striscione con scritto “Indimenticabile”, a ricordare le quattro stagioni del cubano nel comune emiliano.Primo set equilibrato, con Copra Nordmeccanica Piacenza e M. Roma Volley che lentamente ritrovano il ritmo partita. Solo sul finale Roma decide per l’allungo decisivo, grazie ad una migliore determinazione nel gestire i punti finali. Nel secondo set Roma appare subito più decisa in tutti i fondamentali, mentre l’attacco piacentino sembra frenato dall’amarezza di aver sprecato un vantaggio importante nel precedente parziale. Lorenzetti decide allora di sostituire un opaco Simeonov (11% in attacco) con Granvorka, ma i problemi in attacco dei biancorossi non trovano soluzione, soprattutto di fronte all’imponente e pungente muro di Roma. I capitolini non devono fare altro che gestire il vantaggio accumulato e ad approfittare dei tanti errori che Piacenza commette, quasi infastidita dal non essere in grado di cambiare marcia. Quando ormai le speranze dei piacentini sembrano azzerate, ecco un avvincente terzo set che riapre morale e partita. All’inizio del parziale le squadre non riescono a divincolarsi da un corpo a corpo emozionante. Continuando con il proprio gioco Roma riesce a conquistare due palle match (22-24). L’incontro sembra ormai archiviato con un 3-0, ma è sul più bello che la Copra Nordmeccanica Piacenza tira fuori il suo carattere, annulla i due match point e riapre la partita con i due muri di Meoni e Zlatanov.Al ritorno in campo la M. Roma Volley è completamente frastornata dalla fine rocambolesca del precedente parziale e non riesce a reagire. Una rinvigorita Copra Nordmeccanica riesce a vincere anche il quarto set guadagnandosi il tie break; con scioltezza, Meoni trova finalmente risposta da tutti i suoi attaccanti e si diverte a confondere le idee al muro romano. La M. Roma Volley, però, può contare su uomini e mezzi di alto livello, fondamentali per ritrovare in fretta la leadership della partita. Leonell Marshall si mette alla guida dei suoi e con il servizio riesce a creare scompiglio nella ricezione della sua ex squadra. Gli uomini di Serniotti conquistano il vantaggio decisivo che con le difese di Henno e gli attacchi di Miljkovic gestiscono fino alla vittoria finale. 

Marco Meoni (Copra Nordmeccanica Piacenza): “Una partita dai due volti. Il quinto set lo stavamo giocando un’altra volta alla pari ma sul servizio eccellente di Marshall abbiamo potuto giocare solo palle brutte e scontate”.Leonel Marshall (M. Roma Volley): “Siamo stati molto bravi perché Piacenza è una squadra che non molla mai. In battuta ora riesco  a dare il 100% perché finalmente ho risolto un fastidioso problema al ginocchio”. 

Giulia Sampognaro

[09-12-2007]

 
Lascia il tuo commento