Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lotta alla mafia

aumentano i beni confiscati

Utilizzare i beni confiscati alle mafie per uso sociale, continua l’opera di acquisizione di immobili appartenuti ai boss della mafia o organizzazioni criminali.

Nel nostro comune ben 49 beni immobili sono stati già assegnati a finalità istutuzionali e sociali, mentre 18 sono in corso di assegnazione.

E’ il bilancio diffuso durante l’incontro “ricomincio dai beni, la confisca dei beni alle mafie e il loro utilizzo sociale nella provinincia di Roma.” Un rapporto curato dall’associazione Libera di don Ciotti e dalla stessa Provincia.

Dei 31 beni trasferiti al patrimonio del comune 2 sono stati destinati a finalità istituzionali e 29 a fini sociali. “Il riutilizzo dei beni confiscati – ha commentato l’assessore alla sicurezza Jean Leonard Touadi’ – è anche un modo per rendere i cittadini protagonisti di un percorso di legalita’”.

Un buon esempio di utilizzo di beni confiscati alla mafia è l'acquisizione del cinema Aquila, al Pigneto da poco tornato ai romani. Cosi’ come la sede dell’associazione contro le mafie “libera” di don Ciotti, l’edificio era stato confiscato al camorrista michele zaza, in affari con la banda della Magliana.

[05-12-2007]

 
Lascia il tuo commento