Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Le Asl non pagano i fornitori

''troppi ritardi, situazione inaccettabile''

"Le aziende fornitrici delle Asl sono sull'orlo del collasso per colpa dei ritardi di pagamento", è l'allarme lanciato da Riccardo Fontanella, responsabile della sanità di Confindustria Lazio. Secondo l'ex manager del Policlinico Umberto I "per incassare le fatture c'è spesso da attendere un anno. Molte aziende ricorrono alla cessione di crediti, ma ci rimettono il 5,8% delle fatture". Secondo Fatarella la Regione deve "chiudere gli ospedali che non funzionano ma bruciano risorse pubbliche".

Intanto è guerra di cifre tra il ministero del Tesoro sul piano di rientro dal deficit sanità "Lo scostamento attuale è di circa 100 milioni di euro", sostiene l'assessore Battaglia. Ma i tecnici di Padoa - Schioppa dicono che lo sforamento è di 444 milioni.

[25-11-2007]

 
Lascia il tuo commento