Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Volley maschile
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Volley romano » Volley maschile
 
 

Memorial Mattioli, Roma sconfitta da Perugia

RPA-LUIGIBACCHI.ITM. ROMA VOLLEY 3-1


RPA-LUIGIBACCHI.IT: Serafini 1, Proper 14, Di Franco 6, Nemec 14, Vujevic 19, Kovacevic 13; Pippi (L), Braga 3. All. Dall'Olio
M. ROMA VOLLEY: Tofoli 1, Hernandez 11, Semenzato 9, Giretto 8, Marshall 15, Molteni 9; Romero (L), Miljkovic 2. All. Serniotti
PARZIALI SET: 25-22, 25-18, 22-25, 25-17

La M. Roma Volley viene battuta 3-1 dalla RPA-LuigiBacchi.it Perugia e deve così rinunciare a giocare la finale valevole per l’assegnazione del Memorial Mattioli, trofeo messo in palio nella città di Firenze per ricordare il giocatore che proprio a Roma ha vinto due scudetti. Privati dei vari nazionali impegnati con le rispettive rappresentative, entrambi gli allenatori sono dovuti ricorrere alle panchine. Serniotti schiera Tofoli, Hernandez, Giretto, Semenzato, Molteni, Marshall e Romero libero, mentre Dall’Olio mette in campo Serafini, Proper, Di Franco, Nemec, Kovacevic, Vujevic e Pippi libero.
Nel primo set risultano decisivi i troppi errori in battuta dei romani, mentre Perugia offre una buona prestazione di squadra
mostrando un'ottima correlazione muro-difesa. Approfittando degli eccessivi passi falsi degli avversari, gli umbri riescono così ad aggiudicarsi il parziale 25-22.
Il secondo set, più dinamico e spettacolare, vede Roma soffrire particolarmente in ricezione sotto le incisive battute di Kovacevic
(alla fine saranno 4 i suoi ace e 5 quelli di Vujevic). Serniotti fa entrare Miljkovic per Hernandez, ma l’inserimento non sortisce gli effetti sperati. Il set si chiude infatti sul 25-18 per Perugia.
Nel terzo parziale Roma rientra in campo più convinta: Hernandez si scrolla di dosso la ruggine accumulatasi dopo tanta panchina e anche Marshall da posto quattro sembra più incisivo. Il servizio degli umbri non è più così devastante e i capitolini, più costanti in tutti i fondamentali, riescono a portare dalla loro il set che chiudono 25-22 con l’errore decisivo di Kovacevic dai nove metri.
Ma per Roma non è che un fuoco di paglia. Nel quarto set Perugia prende subito il largo, scavando un distacco importante che le consente di gestire al meglio quest’ultima frazione di gioco. Guidata dal duo Kovacevic-Vujevic in una forma strepitosa, la formazione di Dall’Olio non ha infatti troppe difficoltà ad aggiudicarsi il parziale 25-17 e quindi la gara per 3-1.
Ottima la prova di Vujevic, migliore in campo, che commenta così a fine gara: "Eravamo sicuramente più motivati di Roma, abbiamo fatto la nostra partita e meritato la finale. Queste amichevoli servono per valutare lo stato di forma e migliorare le cose che non vanno. Ma ancora c'è da lavorare".
Alle 17.30 per la finale Perugia affronterà la vincente del match tra Modena e Milano.

Giulia Sampognaro

[18-11-2007]

 
Lascia il tuo commento