Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Spara dal balcone

arrestato dai Carabinieri

il palazzo da dove l'uomo ha sparato

Intorno alle 13 un uomo ha sparato da un balcone con una carabina, colpendo un bambino di 10 anni che è rimasto illeso grazie al pesante giubotto che indossava. L'uomo è stato individuato e fermato dai carabinieri. L'episodio è accaduto a largo Gustavo Uzielli, nel quartiere Pietralata. Nella stessa zona, circa un anno fa, un altro bambino era rimasto ferito in un episodio analogo, ma le forze dell'ordine non erano riuscite a trovare il responsabile.

Stavolta è stata la traiettoria del proiettile a permettere ai carabinieri di individuare l'abitazione e l'uomo: si tratta di un 42enne italiano, celibe, che lavora come impiegato in una ditta. Nell'appartamento, i militari hanno trovato una carabina ad aria compressa, due scatole di piombini, un bastone armato (un bastone da passeggio nel quale è occultata una lama) e un coltello.

"Non ho mirato al bambino, volevo tirare agli alberi". Si è giustificato così con i carabinieri della Compagnia di Monte Sacro l'uomo che, nel pomeriggio, è stato fermato dai militari.

Il rapporto dei carabinieri sarà esaminato dal magistrato di turno che dovrà formulare l'accusa nei confronti dell'uomo, ora in stato di fermo, interrogato dai militari della compagnia di Montesacro. Il protagonista della vicenda non ha opposto resistenza e si è fatto accompagnare in caserma. La carabina sequestrata è una Gamo modello Shadow. Il suo possesso non richiede porto d'armi.

Solo due settimane fa l'ex tiratore scelto dell'esercito Angelo Spagnoli aveva aperto il fuoco dal terrazzo della sua abitazione fra Villalba di Guidonia e Bagni di Tivoli, alle porte della capitale, uccidendo due persone e ferendone sette.

[17-11-2007]

 
Lascia il tuo commento