Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Prostituzione al VII Municipio: 500 Euro di Multa Per Chi Si Ferma

Se non vi fate scoraggiare dal fatto di dover pagare per fare sesso forse vi preoccuperete per la vostra auto. Il settimo municipio ha dichiarato guerra alla prostituzione, e per colpire il fenomeno, ha deciso di punire i clienti delle lucciole. Il presidente, Stefano Tozzi, ha chiesto al locale comando dei vigili urbani di usare il massimo rigore nei confronti di chi ferma l'automobile per parlare, o peggio far salire in auto, una prostituta.

La delibera, votata dal consiglio, vieta in tutto il territorio del municipio la contrattazione di prestazioni sessuali sulla pubblica via, la sanzione apllicata riguarda il codice della strada che colpisce il conducente del veicolo in sosta vietata. Secondo il documento approvato dal municipio rientra in questa casistica chi ferma l'auto per chiedere anche solo informazioni a soggetti che esercitano l'attività di prostituzione, la multa per i potenziali clienti arriva fino a 500 euro. L'escamotage, già adottato in altre zone, consentirebbe di utilizzare il codice della strada laddove difende il corretto uso dello spazio pubblico. L'amministrazione territoriale è dovuta correre ai ripari dopo le centinaia di proteste e segnalazioni dei cittadini, che si dicono stanchi dei caroselli che ogni notte "animano" via Palmiro Togliatti e Casale Rosso. L'ordinanza anti-prostituzione e che punisce anche chi si ferma a chiedere i prezzi entrerà in vigore tra 14 giorni.


Il prefetto Achille Serra aveva già affrontato il problema prostituzione questa estate, da lui era arrivato il suggerimento di guardare a paesi come Olanda e Germania, dove il fenomeno è stato arginato istituendo zone "dedicate al sesso". Roma resta comunque la città del Vaticano e del Papa, difficile anche pensare ad un quartiere a luci rosse, forse tra qualche secolo le cose cambieranno e non ci saranno più papponi e multe insensate.

 
 

[02-12-2005]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE