Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

E' andata bene

2-2 ottenuto al '90 con un'autogol. Qualificazione più vicina.

L'esultanza di Pizarro Per una volta, a buttare al vento il risultato non è stata la Roma (anche se le solite "prodezze" non sono mancate). Stavolta la fortuna le ha dato una mano (enorme), ma il pareggio ottenuto con lo Sporting tutto sommato è giusto.

Poco prima del match dà forfait Tonetto, e Spalletti sceglie la squadra tutta d'attacco, con Giuly e Mancini sulle fasce. Prima del via, minuto di raccoglimento per LiedholmI giallorossi trovano il gol subito, con un capolavoro di Cassetti: vertice destro, il terzino rientra, finta due volte il tiro e scaglia un bolide spaventoso che si infila sotto il sette. Sono passati 4 minuti, e in casa Roma si pensa di poter chiudere la pratica-qualificazione già da oggi. Ma la supremazia territoriale dura una decina di minuti. Poi, al 13', un bello spavento: botta di Abel da fuori, Doni respinge male, torna sul pallone insieme a Liedson che mette in rete. Ma con un fallo, e il gol è annullato. Dopo un grandissimo destro di Polga che sfiora il palo da posizione improbabile, alla metà arriva il pareggio. Protagonisti, Doni e Mexes: uno esce e non chiama la palla, l'altro lo anticipa e dà la sfera all'avversario (Liedson), i due si scontrano, l'avversario segna a porta vuota. Stanlio e Ollio sarebbero invidiosi. In tutto ciò, i due riescono anche a farsi male, e Mexes uscirà nell'intervallo per un dente rotto. Il contraccolpo psicologico è fortissimo, la Roma si perde ed esce lo Sporting. Al 30' Djalo di testa sfiora il palo, al 33' una buona combinazione porta al tiro dal limite Veloso, parato alla meglio da Doni, al 36' Polga manda alto. La Roma si rende (molto) pericolosa al 45', con una grande azione di Mancini sulla sinistra: scarico al limite per Pizarro che cicca il sinistro. Nel recupero, Moutinho sfiora il palo.

Nel secondo tempo Mexes non c'è, Ferrari al suo posto. La Roma sembra più guardabile. Al 12' destro dai 25 metri di De Rossi, potente ma largo. Il mediano replica tre minuti dopo con una punizione alta. Al 19', a sorpresa passa lo Sporting: Izmailov in area è troppo libero, và al cross e Liedson mette in rete da due passi, con la difesa immobile. Cala il buio. La Roma prova a riversarsi in avanti, ma tutto ciò che produce è un colpo di testa alto di De Rossi e un tiro dalla distanza di Cicinho (nervoso, al solito falloso in difesa, insolitamente impreciso in attacco) che non vede la porta nemmeno da lontano. Spalletti butta dentro Esposito (abbiamo già detto altrove: come si può sperare che un giocatore che fino a oggi ha giocato un quarto d'ora possa incidere?), ma a decidere è la provvidenza. Ultimo minuto: punizione dai 25 metri, bolide di Pizarro, deviazione di Polga e palla in rete. Nel recupero, tentativo non riuscito di assalto dello Sporting.

Il pareggio è giusto, per carità. Una sconfitta sarebbe stata troppo. Certo è che dopo essere andati in vantaggio, aver regalato il pareggio (a proposito: già a Firenze Doni prese un gol per non chiamare la palla... si vede che è un vizio, e questo preoccupa...), essere andati sotto, trovare il pareggio al 90' su autogol ti fa dire che è andata più che bene. Bene Mancini e Cassetti, benino Perrotta e De Rossi, per il resto la squadra non ha girato. L'augurio è che sia un episodio. Intanto, le porte per la qualificazione sono semiaperte. Speriamo di non prendere troppa aria.

Simone Luciani

Sporting Lisbona: Tiago, Abel, Tonel, Polga, Ronny, Izmailov (44' st Pereirinha), Veloso, Moutinho, Romagnoli, Djalo (18' st Vukcevic), Liedson. A disp.: Rui Patricio, Paredes, Purovic, Farnerud, Gladstone. All.: Bento.

Roma: Doni, Cicinho, Mexes (1' st Ferrari), Juan, Cassetti, De Rossi, Pizarro, Giuly (46' st Brighi), Perrotta (35' st Esposito), Mancini, Vucinic. A disp.: Curci, Antunes, Pit, Barusso. All.: Spalletti.

Arbitro: De Bleeckere (Belgio)

Marcatori: 4' pt Cassetti, 22' pt e 19' st Liedson, 45' st Pizarro.

Note: spettatori 32.273. Ammoniti Cicinho Cassetti, Abel, Perrotta, Veloso, Vucinic.

[07-11-2007]

 
Lascia il tuo commento