Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Eurolega 2007-2008: Roma sconfitta a Madrid

Europa ancora una volta amara per la Virtus. Roma torna anche da Madrid con un pugno di mosche in mano, dopo una partita dispendiosa, che la Lottomatica sembrava aver perso nel primo quarto, ma che poi ha rimesso in piedi e riperso nel finale. Nella trasferta madrilena da sottolineare le prove di Lorbek ( da applausi lo sloveno, 24 punti e 6 rimbalzi), Stefansson ( 14 punti) e Ukic( 19 punti + 8 assist). Imbarazzante, al contario, la prestazione di Ray ( 0 punti in quasi 21’ in campo), che ha galleggiato nell’attacco romano senza incidere praticamente mai.

Primo quarto disastroso per Roma, che esattamente come contro Rieti, non si presenta in campo. Il Real ringrazia e scappa, mentre la Virtus riesce a malapena a rimanergli in scia. Dopo 10’ siamo sul 29-17. Nel secondo periodo Roma suona la carica e rientra in partita trascinata da Ukic e Lorbek. Il Real risponde con Raul Lopez e Smith, ma anche grazie alla grande energia di Giacheti la Lottomatica riesce a rosicchiare punti al Real, e a chiudere il primo tempo sul 45-42, dopo un botta e risposta dall’arco dei 6,25 di Raul Lopez e Lorbek.

Secondo tempo vede in campo una Virtus solida e quadrata che tiene egregiamente testa alla Casa Blanca. Dopo 5’ di gioco il Palacio Vistalegre è gelato prima, dalla tripla del pareggio di Stefansson (55-55), poi dal canestro in contropiede di Giachetti (55-57), che regala il primo vantaggio a Roma. Da qui in poi sostanziale equilibrio in campo, con le squadre a giocarsi la gara punto a punto. Il quarto periodo riparte dal 66-64 per il Real. L’inizio per i capitolini non è dei migliori, Roma stenta in attacco ( subito 2 palle perse), e scivola a -9 dopo la tripla di Tunceri. A tenere in piedi Roma ci pensano Ukic e Stefansson con buoni tiri da fuori, mentre Smith ( 23 punti) continua a trasformare in splendidi canestri tutto quello che tocca. La zona romana fa nuovamente inceppare l’attacco spagnolo, e grazie a Lorbek e Fucka, a 2’ dalla fine, la Lottomatica è a -2 (81-79), a conclusione di un parziale di 13-5. Tuttavia la gara è ben lontana dall’essere finita, e così arriva la tripla di Raul Lopez, che manda a bersaglio una conclusione tanto difficile quanto fondamentale per le sorti dell’incontro. Sull’ 84-81, La Virtus ha due opportunità per pareggiare, o portarsi a meno di un possesso dal Real, ma Hawkins (come al solito disastroso nel tiro da fuori, 2/7 anche ieri) si prende la responsabilità di due triple che si infrangono sui ferri del Vistalegre, e che condannano, di fatto, Roma alla seconda sconfitta consecutiva. Dopodichè solo i liberi, che sanciscono la vittoria del Real Madrid per 89-83. Altra sconfitta che lascia l’amaro in bocca a Roma, che adesso ha l’obbligo di andare a prendere i suoi primi 2 punti europei ad Istanbul, in casa del Fenerbahce di Tanjevic.

 

 

Marco De Leo

[02-11-2007]

 
Lascia il tuo commento