Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Truffa al Servizio sanitario

tre medici indagati per prescrizione illegale di farmaci

Una truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale che ammonta a più di tre milioni di euro. Prescrivevano il farmaco "Interferone Alfa - 2° pegilato" , destinato a terapia per epatite "B" e "C" senza tenere conto del protocollo sanitario previsto per il farmaco, a favore di egiziani che, invece di usarlo per terapia, lo commercializzavano clandestinamente sul mercato nordafricano.

Due cittadini egiziani sono stati arrestati e tre medici dell'Asl Rm D denunciati insieme a due loro collaboratori. I medici coinvolti sono convenzionati con il servizio sanitario nazionale, e stipendiati dalla Regione lazio

Le fiamme gialle hanno evidenziato un'anomala incidenza delle prescrizioni del farmaco. Le indagini hanno portato ai titolari delle ricette mediche di prescrizione del farmaco e la successiva rilevazione di irregolarita' nella prescrizione del medicinale.

L'operazione ha consentito di identificare ed arrestare per truffa aggravata ai danni dello Stato due egiziani acquirenti dei farmaci, di 45 anni e 40 anni. Gli elementi acquisiti durante l'operazione hanno consentito d'individuare le "menti" della truffa; i tre medici, indagati per prescrizione illegale, e che avrebbero prescritte ricette convenzionate con il servizio sanitario nazionale. I denunciati sono un romano di 50 anni che ha prescritto 365 ricette per complessivi 904.000 euro, un 55enne che ha prescritta 570 ricette per complessivi 1.121.288 euro e un calabrese di 48 anni che ha prescritto 432 ricette per complessivi 1.100.000 euro.

[30-10-2007]

 
Lascia il tuo commento