Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

50 anni dal trattato di Roma

Napolitani incontra gli studenti

Piazza del Campidoglio piena di studenti per la cerimonia di celebrazione dei 50 anni del Trattato di Roma. Tantissimi ragazzi, provenienti da tutta Italia in rappresentanza di mille scuole, attendono l'arrivo del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano che, accolto dal sindaco Walter Veltroni, ha partecipato alla manifestazione.

Dalla pace al sogno di una Federazione europea sull'esempio degli Stati uniti; dallo sviluppo del Mezzogiorno alla questione immigrazione e alla necessità di credere nel cammino dell'Europa unita. Sono gli spunti di riflessione offerti al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha risposto alle curiosità dei ragazzi, rappresentanti di un migliaio di scuole italiane, arrivati a Roma per assistere alla cerimonia. "I commenti negativi - ha detto Napolitano all'alunno che gli chiedeva come mai si senta spesso parlare di Europa in termini negativi - spesso sono basati su false premesse. Non è vero ad esempio che il costo della vita sia cresciuto per colpa dell'euro, visto che anche in altri Paesi oltre all'Italia la moneta unica e arrivata e non ha prodotto questo. Su questo aspetto bisogna vedere più alle speculazioni e magari alle insufficienze delle nostre strutture".

La cerimonia nel 1957 si tenne proprio in Campidoglio, nella sala degli Orazi e Curiazi del Palazzo dei Conservatori, la stessa dove il 29 ottobre 2004 i rappresentanti dei 25 Paesi membri dell'Unione Europea hanno firmato la Costituzione per l'Europa.

I Trattati di Roma prevedevano, tra l'altro, l'istituzione dell'Assemblea parlamentare europea, composta da 142 deputati nominati dai parlamenti dei sei paesi membri della Comunità. La sessione costitutiva di questo organo, avente a quel tempo solo funzioni consultive, si tenne a Strasburgo il 19 marzo 1958, sotto la presidenza di Robert Schuman. Soltanto nel 1962, l'Assemblea avrebbe assunto il nome di Parlamento europeo e, solo nel 1979, si sarebbero svolte le prime votazioni a suffragio universale diretto per l'elezione dei suoi membri.

 

 

[29-10-2007]

 
Lascia il tuo commento