Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ragazzo scomparso a Fiumicino

entro domani l'autopsia

L’autopsia e l’analisi del dna toglieranno ogni dubbio sull’identità del corpo ritrovato in mare ad otto miglia a largo del litorale di civitavecchia. Con ogni probabilita’ e’ quello di emanuele de crescenzo il 17enne scomparso 10 giorni fa a Fiumicino.

Una catenina, la stessa che emanuele indossava la sera del 5 ottobre ed i brandelli di una maglietta rossa con una scritta bianca sono per il momento gli elementi che danno quasi la certezza. Una risposta definitiva si avrà tra oggi e domani, quando sara’ effettuata l’autopsia che oltre a togliere i dubbi sull’identità aiuterà a capire anche le cause del decesso. Il medico legale accerterà se la morte è stata causata da un malore o per annegamento durante il bagno notturno di cui hanno parlato gli amici.

Tutti e tre i ragazzi hanno confermano la versione gia’ data, cioe’ quella secondo la quale Emanuele si sarebbe tuffato in mare dando appuntamento al gruppo in una spiaggia vicina che lui avrebbe voluto raggiungere a nuoto. Ma su quello che è accaduto la sera del 5 ottobre le cose da chiarire sono ancora tante, gli amici di emanuele hanno dato l’allarme solo 11 ore piu’ tardi, forse perche’ ancora sotto il potente effetto allucinogeno della coca tagliata con lsd, che i giovani avrebbero assunto durante la notte del 5 ottobre. Gli inquirenti comunque non escludono neanche l’ipotesi dell’ omicidio.

[15-10-2007]

 
Lascia il tuo commento