Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Volley maschile
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Volley romano » Volley maschile
 
 

Trasferta vincente per la M.Roma

Al PalaGeorge di Montichiari i verde-nero conquistano 2 punti preziosi

Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - M. Roma Volley   2-3

(21-25, 25-15, 17-25, 25-19, 12-15)

ACQUA PARADISO GABECA MONTICHIARI: Sala 9, Popp 12, Tiberti 1, Veres 18, Forni, Howard 10, Ahmed 4, Gavotto 21, Manià (L), jovic, Balbi, Zito Giuseppe. All. Velasco Julio.

M. ROMA VOLLEY: Mastrangelo 11, Henno (L), Savani 7, Coscione 4, Tofoli, Marshall 14, Molteni 1, Hernandez, Kooistra 4, Miljkovic 23, Semenzato 5, Romero (L). All. Serniotti Roberto.

Arbitri: Diego Pol, Simone Santi.
Spettatori: 3000                                                                                                                                             
Incasso: 7500                                                                                                                                                     Durata set: 23', 23', 23', 26', 17'                                                                                                                 MVP: PETER VERES    

Si è concluso con una vittoria il posticipo che ha visto la M.Roma impegnata al PalaGeorge di Montichiari, dove la squadra capitolina ha battuto per 3-2 la formazione allenata da Julio Velasco. Una gara bella ma sofferta, al termine della quale Roma può portare a casa due punti con cui sale a quota nove, al pari di Modena e Trentino. Novità per entrambe le formazioni in campo: al posto di Luciano De Cecco, partito martedì per l'Argentina, Velasco schiera Simone Tiberti in regia, mentre a causa delle assenze degli infortunati Metodi Ananiev e Matteo Pesenti, fa il suo esordio fra i dodici il giovanissimo libero, Giuseppe Zito, prelevato quest’estate dalle giovanili di Nicosia (Catania). Per la squadra ospite invece Serniotti fa scendere in campo dal primo minuto il cubano Leonell Marshall al posto di Marco Molteni.

L’equilibrio è padrone del campo sulle prime battute del primo set, ma è subito Roma a farsi avanti conquistando un break di quattro punti (4-8) grazie a tre ace consecutivi di Marshall. Gli ospiti sono poi bravi a mantenere il vantaggio, forti della loro continuità in seconda linea e della positività dell’opposto serbo Ivan Milykovic che solo in questo set riesce a mettere a terra 8 palloni. Un 25-21 al termine del primo parziale che conferma la stabilità in campo del gruppo verde-nero.

Nel secondo set Montichiari entra in campo molto determinata e decisa a non sfigurare di fronte al proprio pubblico. Punta tutto sulla battuta, riuscendo a mettere in crisi la ricezione avversaria, che non permette a Coscione di gestire al meglio i suoi schiacciatori. Con i suoi in difficoltà Serniotti gioca la carta Paolo Tofoli, ma la situazione non cambia; Montichiari è incontenibile, alza notevolmente le sue percentuali in tutti i fondamentali (73% di positività in ricezione e 76% di positività in attacco) conducendo il gioco per tutto il set. Sono dieci le lunghezze di vantaggio dei lombardi a fine set che chiudono sul punteggio di 25-15.  

Dopo la scarsa prestazione di Wytze Kooistra (2 punti e 4 errori in battuta nei primi due set), nel terzo set Serniotti mette in campo Andrea Semenzato, che si fa trovare pronto. M.Roma è brava a rientrare in partita dopo la disfatta del precedente parziale e sale in cattedra, mettendo in difficoltà la squadra avversaria. Montichiari non ritrova la continuità in battuta che l’aveva contraddistinta nella seconda frazione di gioco e non riesce a ingranare il cambio palla. E’ con molta tranquillità quindi che Coscione può utilizzare tutti i suoi schiacciatori, portando i suoi alla vittoria con il punteggio di 25-17.

Grande grinta e grande agonismo per entrambe le squadre nei primi scambi del quarto parziale; Roma punta a conquistare il 3-1 che garantirebbe i tre punti finali, mentre Montichiari è obbligata a vincere questo set per arrivare al tie break e sperare di portare a casa qualche punto. Le due squadre procedono fianco a fianco affidandosi ai loro due bomber: Mauro Gavotto per Montichiari e Ivan Miljkovic per Roma. A cambiare le sorti dell’incontro è l’entrata in campo di Abdalla Ahmed, che al servizio (2 ace) fa arrivare i suoi sul 20-14. Con un distacco di sei punti Montichiari acquista grinta e sicurezza e con determinazione procede a grandi passi fino a chiudere il set sul 25-19.

Il tie break parte malissimo per i padroni di casa che si trovano subito sotto di 3 punti (1-4). Montichiari però tiene duro e grazie a un instancabile Veres e un pungente Ahmed in battuta, si porta a meno 1 sul 9-10. Roma si affida a tutti i suoi bomber e con uno stacco di reni chiude prepotentemente i giochi sul 15-12.  

Peter Veres nominato miglior giocatore dell’incontro commenta così: "E' stata una bella partita. Perdere in casa non è mai piacevole, però io sono contento, perché anche se abbiamo fatto diversi errori, abbiamo giocato bene e abbiamo divertito il nostro pubblico. Mi fa molto piacere essere stato nominato migliore in campo. Ora dobbiamo pensare a Piacenza, noi andiamo là per vincere, poi vedremo".

Manuel Coscione regista della M.Roma Volley appare soddisfatto della prestazione contro la sua ex squadra: "Non avevo mai vinto qui da quando sono andato via, sono molto contento di questi due punti. Ahmed ci ha sorpreso e messo in difficoltà, soprattutto con il break del quarto set. Se non ci fosse stato lui, forse la partita si sarebbe conclusa prima…comunque va bene così!". 

Giulia Sampognaro

 

[12-10-2007]

 
Lascia il tuo commento