Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Volley maschile
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Volley romano » Volley maschile
 
 

M.Roma concede il bis

Con un secco 3-0 contro i milanesi, i verde-nero convincono ed emozionano

M.Roma Volley – Sparkling Milano   3-0
(25-23, 25-23, 25-16)

 

M.Roma Volley:Mastrangelo 10, Henno (L), Savani 11, Coscione 3, Tofoli, Marshall 5, Molteni 5, Giretto, Hernandez, Kooistra 6, Miljkovic 17, Semenzato, Romero  Allenatore: Roberto Serniotti
Battute sbagliate: 9  Ace: 4  Muri: 7

 

Sparkling Milano: Vicini (L), Millar 4, Nikic, Samica 16, Cortina, Mattera 5, Martino 7, Rosalba, Kadziewicz, Spairani 3, Travica, Gardner 13, Giombini 3 Allenatore: Daniele Ricci
Battute sbagliate: 11  Ace: 3  Muri: 5

 

Arbitri: Massimo Menghini, Daniele Rapisarda
Spettatori: 1437
MVP: Ivan Miljkovic

Secondo successo consecutivo per la M.Roma di Roberto Serniotti che, nel derby metropolitano contro la Sparkling Milano, centra un convincente 3-0. La serata al Palazzetto di Viale Tiziano inizia con un applauso a scena aperta per Gigi Mastrangelo, uomo simbolo di questa M.Roma, che riceve il pallone d’oro dalla Lega Volley che lo ha giudicato il miglior centrale della stagione 2006/2007.

Per la squadra di casa mister Serniotti mette in campo Coscione in regia con Miljkovic in diagonale, Mastrangelo e Kooistra al centro, Molteni (che vince il ballottaggio con Marshall) e Savani a banda e Henno libero. Daniele Ricci, costretto a rinunciare al centrale polacco Kadziewicz, schiera Mattera al palleggio con Gardner opposto, Spairani e Millar in attacco al centro, Samica e Martino martelli con Vicini libero. Comincia con il piede giusto Roma che con Kooistra, prima con un primo tempo indifendibile poi con una battuta fortunata, si porta avanti per 2-0. Milano però, penultima in classifica con un solo punto, sembra tenacemente alla ricerca della sua prima vittoria stagionale. C’è grande equilibrio tra le due formazioni, l’una chiamata a confermarsi dopo la vittoria contro Perugia, l’altra in cerca di progressi sul doppio fronte tecnico e tattico. Dopo il primo time out tecnico che li vede in svantaggio per 7-8, i ragazzi di Serniotti ritrovano lucidità in ricezione e un contrattacco pungente. Sul 20 pari i verde-nero si concedono qualche momento di disattenzione ma basta poco per riprendere le redini del set; aiutati dall’attacco out di Martino che regala ai romani il 24esimo punto è poi Miljkovic a decidere le sorti del set con un attacco da posto 4.
Nella seconda frazione di gioco i bianco-rossi rientrano in campo affatto disturbati dalla sconfitta nel precedente parziale e partono subito alla grande. Ottimo il lavoro a muro dei milanesi che consente loro di arrivare al primo t.o.t. con quattro lunghezze di vantaggio sui romani. E’ un ace di Gigi Mastrangelo a risvegliare i desideri di vittoria di Roma. Savani che ritrova le sue percentuali in attacco mostrando una freddezza offensiva da veterano e Miljkovic che riesce a trasformare in punto ogni pallone che tocca, permettono ai verde-nero di conquistare la parità, che si trascina fino al 23-23. Sono però ancora una volta gli errori a portare la vittoria alla M.Roma. Prima una pipe out di Martino poi un’invasione a muro risultano provvidenziali per Mastrangelo e compagni che chiudono anche il secondo parziale con il punteggio di 25-23.
Partenza col turbo per i padroni di casa nel terzo set che con Marshall, timidamente apparso sul finire del precedente parziale, si portano in vantaggio per 5-1 e poi 8-3 al primo tempo tecnico. Il vantaggio dei romani diventa in pochi minuti incolmabile, grazie ad una serie positiva di muri, attacchi e battute vincenti. Roma però non fa tutto da sola, ma viene anzi aiutata dai troppi errori degli avversari; comincia infatti a sbagliare più del dovuto la formazione milanese che consente agli avversari di allungare irrimediabilmente il loro vantaggio (16-6). Il set prosegue con inerzia, con la Sparkling Milano che perde la lucidità e la grinta che l’aveva accompagnata nei set precedenti e che regala letteralmente gli ultimi 5 punti agli avversari. Butta a rete le sue ultime 5 battute a disposizione rendendo la pratica ancora più facile per i romani, che si aggiudicano il set (25-16) e l’incontro.

Roberto Serniotti commenta così la prestazione dei suoi: “I primi due set sono stati combattuti punto su punto. Milano aveva degli attaccanti in palla e noi facevamo fatica. I set si sono così decisi alla fine e noi siamo stati più bravi negli ultimi punti. Nel terzo set loro sono calati”.
Deluso invece l’allenatore Sparkling Milano Daniele Ricci: “Nei primi due parziali c’è stato un buon gioco. Abbiamo però fatto qualche imprecisione di troppo e abbiamo permesso a Roma di portarsi sul 2-0. Su questo punteggio ci siamo demoralizzati e abbiamo commesso troppi errori. Quando sei sotto di 6-7 punti è difficile continuare a crederci. Possiamo comunque crescere".
 

Giulia Sampognaro

[09-10-2007]

 
Lascia il tuo commento