Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Svendita case popolari

L'alt di Marrazzo

La Regione Lazio ferma le svendite di case di pregio dell'Ater per poche migliaia di euro: il presidente Piero Marrazzo ha parlato con l’assessore Bruno Astorre e con il presidente dell’Ater, Luca Petrucci, e ha deciso di sospendere le vendite in tutti gli istituti regionali.

"Fermiamo le procedure di cessione — spiega Marrazzo — perché dobbiamo capire meglio i margini di manovra con cui evitare che si creino sacche di privilegio, in particolare sulle case di pregio". "Sono soddisfatto — commenta Petrucci — questa presa di posizione della Regione recepisce la nostra esigenza di una maggiore salvaguardia del patrimonio di pregio".

"La legge sulla vendita delle case popolari — continua Marrazzo — è una storia che ormai ha sette anni, le procedure sono andate avanti e siamo di fronte a un treno in corsa che porta vagoni di storie personali e familiari. Non voglio sparare nel mucchio ma non intendo far finta di niente. Occorre saper distinguere e trovare correttivi nel segno di una moderna e vera equità. Se qualcuno ha sbagliato pagherà". La questione sarà affrontata domani in un tavolo tecnico aperto dalla Regione, nel quale si stabiliranno i paletti per evitare “svendopoli”.

"Da quando si è insediata la giunta — dice l’assessore Bruno Astorre — siamo intervenuti per incrementare gli affitti, con l’esclusione delle fasce deboli, e il valore delle vendite. Ma la distanza tra prezzi di vendita e valori reali resta troppo ampia e proporremo che nelle zone di pregio le vendite delle case Ater, e di quelle comunali ancora da fare, non siano legate alla rendita catastale ma al valore di mercato, per chi supera un certo reddito". "Ma è una misura che rischia tuttavia di essere poco incisiva — replica Donato Robilotta, che ha presentato una proposta di legge per bloccare la svendita — perché accoglie solo in parte il principio secondo cui le case di pregio devono essere vendute esclusivamente a prezzi di mercato, salvo il diritto di rimanere affittuario a vita per l’inquilino che le occupa regolarmente".

fonte: la Repubblica

 
TAG: casa
 

[08-10-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE