Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Resurrezione

Travolto il Parma: 3-0.

L'esultanza di Mancini dopo il gol

Prova d'orgoglio doveva essere e prova d'orgoglio è stata. Così la Roma s'impone d'autorevolezza a Parma e pone fine al periodo senza vittorie. Partita senza storia, e Totti stratosferico, nonostante i tantissimi assenti.

E pensare che il prepartita faceva presagire il peggio: Mexes ennesimo infortunato, e dentro Ferrari. Ma in campo il discorso è subto diverso. Al 2' Vucinic beffa Zenoni sulla linea di fondo (con più di qualche dubbio, tra palla forse uscita e difensore forse trattenuto) e serve a Totti un gol facile facile che il capitano realizza con un diagonale. Gara in discesa, e padroni di casa piuttosto nervosi. Al 7' contropiede di Mancini che serve Perrotta in area, ma il tiro del trequartista è centrale. Al quarto d'ora, faccia a faccia Couto-Vucinic che si conclude con l'ammonizione per il montenegrino. Al 21' il raddoppio: ennesimo contropiede, stavolta di Totti, che premia il taglio di Mancini. Il brasiliano infila Bucci in uscita. Al 26' nuova svolta della gara: Corradi, già ammonito, controlla un pallone con un braccio, e Banti, decisamente fiscale, lo espelle. Al 28' l'unica vera occasione per il Parma, con Reginaldo che conclude a tu per tu con Doni dopo una dormita della difesa giallorossa, ma il tiro è da dimenticare. Nell'ultimo quarto d'ora la Roma controlla agevolmente, e sfiora anche il terzo gol con Totti nel finale (colpo di testa alto da pochi metri). Ma anche brutte notizie: si fa male Perrotta, e Spalletti mette in campo Brighi e ridisegna la squadra con un centrocampo a tre.

Nel secondo tempo il Parma cala fisicamente, e la Roma rischia di dilagare. Al 17' Vucinic raccoglie un cross di Tonetto, controlla bene ma conclude male di sinistro. Due minuti dopo bolide di Totti da fuori area, di poco alto. Al 28' spazio a Cicinho per Vucinic: il brasiliano, schierato nel tridente d'attacco, non manca di vivacità. Al 31' punizione di Totti dal limite, con Bucci che respinge il missile come può. Al 36' bel tiro di Cicinho dai 16 metri, con la palla deviata che sfiora il palo. E' il preludio: un minuto dopo De Rossi mette in area per Totti, che protegge il pallone col corpo e beffa Bucci. E' la parola fine su una gara mai in bilico. Qualche minuto per Barusso.

Una buona risposta per uscire da un ciclo infernale e per entrare nel periodo di sosta. Al ritorno sarà dura: di fila Napoli, Milan e Lazio, e in mezzo anche la sfida con lo Sporting Lisbona, da vincere per forza. La speranza è quella di recuperare qualche giocatore dall'infermeria e soprattutto di non tornare ai limiti caratteriali delle scorse partite. Staremo a vedere.

Simone Luciani

Parma: Bucci, Zenoni, Paci, Couto, Castellini, Dessena (5' st Paponi), Cigarini (27' st Mariga), Morrone, Pisanu (15' st Gasbarroni), Reginaldo, Corradi. A disp.: Pavarini, Rossi, Tombesi, Matteini. All.: Di Carlo.

Roma: Doni, Panucci, Ferrari, Mexes, Tonetto, De Rossi (42' st Barusso), Pizarro, Mancini, Perrotta (40' pt Brighi), Vucinic (28' st Cicinho), Totti. A disp: Curci, Mexes, Antunes, Pit. All.: Spalletti.

Arbitro: Banti di Livorno.

Reti: 2' pt Totti, 21' pt Mancini, 37' st Totti.

Note: spettatori 18.000 circa. Espulso Corradi per doppia ammonizione al 26' pt. Ammoniti Couto, Vucinic, Paci, Mancini.

[07-10-2007]

 
Lascia il tuo commento