Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Mostre Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Mostre Roma
 
 

Palazzo delle Esposizioni

con Kubrick, Rothko e Ceroli

Mark Rothko, Stanley Kubrick e Mario Ceroli: con questi tre artisti rinasce il Palazzo delle Esposizioni. Dopo quattro anni di cantiere, 28 milioni di euro spesi per la ristrutturazione, con i suoi 10mila metri quadrati, il Palazzo bianco di Via Nazionale diventa il più grande spazio espositivo interdisciplinare della città. Un luogo dedicato alla contemporaneità nei suoi diversi linguaggi.

L’evento della stagione è senza dubbio la retrospettiva su Mark Rothko: una delle rarissime occasioni per ammirare in Italia l’opera del pittore americano di origine russa. 70 dipinti oltre a un gruppo di opere su carta forniscono un quadro generale sulla sua produzione, che si evolve, matura, si trasfigura con il passare degli anni e degli eventi. Dalle piccole opere degli anni Trenta eseguite con una preparazione di gesso per dare al pigmento una qualità simile all’affresco alle tele surrealiste di ispirazione mitologica, ai Multiforms caratterizzati da macchie di colore che disegnano una spazio scenico vivo ed emotivo, ai classici quadri murali degli anni Cinquanta fino alle forme cupe degli ultimi anni.

Al cinema è dedicato il terzo evento: o meglio al cinema di Stanley Kubrick. Documenti inediti, copioni, appunti, fotografie, testimonianze, filmati e costumi conducono il pubblico dietro la macchina da presa del regista americano; materiale proveniente dagli archivi dello Stanley Kubrick Estate reso accessibile per la prima volta in questa occasione.

Le retrospettive su Rothko e Kubrick si potranno visitare fino al 6 gennaio prossimo; il 2 dicembre, invece, termina l’esposizione di Ceroli.

[04-10-2007]

 
Lascia il tuo commento