Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Volley maschile
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Volley romano » Volley maschile
 
 

Riscatto M.Roma: 3-1 contro Perugia

M.Roma Volley – RPA-LuigiBacchi.it Perugia 3-1

(25-20, 25- 19, 23-25, 25-21)

M.Roma: Mastrangelo10, Savani 16, Coscione 3, Tofoli, Giretto, Molteni 8, Hernandez, Kooistra 10, Miljkovic 19, Semenzato, Romero, Henno (L). All.: Serniotti
Errori 8, Battute sbagliate 16, Muri 14, Aces 2

RPA-LuigiBacchi.it Perugia: Kovacevic 18, Tuerlinckx, Serafini, Proper 3, Sintini 2, Kromm 5, Di Franco 7, Nemec 11, Braga, Vujevic 8, Stokr 9, Pippi (L): All.: Dall’Olio
Errori 12, Battute sbagliate 17, Muri 9, Aces 2

Durata set: 29’, 26’, 29’, 26’ Arbitri: Bartolini Gianni - Lavorenti Paolo Spettatori: 845 MVP: Marco Molteni

Arriva la prima vittoria per la M.Roma Volley che nell’esordio casalingo contro la RPA Perugia, si riscatta della brutta prestazione di Padova andando a conquistare il momentaneo terzo posto in classifica. E’ un Palazzetto mezzo vuoto quello che accoglie i tredici giocatori verde-nero; pochi gli appassionati che dimenticano che a fianco si gioca il ben più mediatico Lazio-Real Madrid, ma la curva è calda al punto giusto per entusiasmare l’intero impianto.

L’avvio tra le mura amiche vede una Roma contratta, schierata in campo con una formazione leggermente rimaneggiata rispetto al previsto: Serniotti è infatti costretto a rinunciare a Leonel Marshall, sostituito da Marco Molteni, che con i suoi 8 punti finali e la nomination MVP non ha certo fatto rimpiangere il martello cubano. Mister Dall’Olio schiera invece la stessa formazione di tre giorni fa contro Piacenza: Sintini in regia con Stokr opposto, Kromm e Vujevic martelli, Nemec e Di Franco in attacco al centro con Pippi libero. Perugia parte subito forte con tre muri consecutivi di Kromm, che consentono ai rosso-blu di rimanere incollati ai capitolini fino al primo time out tecnico (8-7). Rientrati in campo i ragazzi di Dall’Olio devono però vedersela con una nuova M.Roma, quella che tutti aspettavano, combattiva e soprattutto affamata di riscatto. Riesce poco o nulla a Vujevic e compagni, messi in difficoltà dalle battute di Kooistra e “bloccati” sottorete dai muri di Mastrangelo. I padroni di casa trovano i giusti equilibri e quei quattro punti di vantaggio che gli consentono di arrivare a quota 25 senza troppa fatica.

Il secondo set parte con lo stesso andamento con la RPA Perugia costretta ad inseguire, tenuta in vita solo da Kovacevic, subentrato a Kromm; per il resto sembra l’ombra di quella vista giocare domenica contro Piacenza. In casa Roma invece Mastrangelo fa bella mostra delle sue doti a muro, Miljkovic e Savani ritrovano le loro migliori percentuali in attacco mentre Molteni sembra impenetrabile in difesa. Il vantaggio dei romani, esiguo fino al secondo tempo tecnico (16-14), si fa invece incolmabile sul finire del set grazie ancora al muro, sia con punti diretti sia con palloni sporcati e rigiocati dalla difesa (22-16). E’ poi un attacco out da Kovacevic a regalare il punto decisivo ai capitolini.

Vujevic e compagni, obbligati a tentare il tutto per tutto, sembrano rientrare in campo nel terzo set con un piglio più deciso (7-8 al primo tempo tecnico), ma il gruppo continua a non ingranare. Si procede a corrente alternata da entrambe le parti con Perugia che fatica a mettere a terra palloni importanti, mentre Roma sembra sgonfiarsi in ricezione. Quando sul 19-17 sembrava ormai archiviata la trasferta dei perugini, arrivano i tre ace consecutivi di Kovacevic che ribaltano la situazione. E’ sempre il martello serbo, autore di 18 punti finali, a mettere la firma sul finale del set e a rimettere in pista i suoi. Nel quarto set i ragazzi di Dall’Olio ritrovano il ritmo giusto mentre Roma per la prima volta è costretta a stare al passo degli avversari. E’ Perugia a mandare le due squadre in panchina per il primo t.o.t., ma sono poi i troppi errori ad annullare le speranze di rimonta. Kovacevic e Nemec si macchiano di eccesso di spreco mentre Molteni e Savani (rispettivamente con il 47% ed il 57% di positività in attacco) ritrovano l’estro della passata stagione. Sul 20 pari sono loro a condurre la M.Roma alla vittoria, definitivamente conquistata con un attacco di Miljkovic.

Francesco Dall’Olio, mister della RPA-LuigiBacchi.it Perugina si dice sorpreso della prestazione dei suoi : «Non capisco proprio il modo in cui abbiamo iniziato la partita. Per Roma, che ha fatto la sua onesta partita, ma niente di più, è stato fin troppo facile. Siamo andati in difficoltà in battuta e in attacco. Quando poi ci siamo trovati con le spalle al muro le cose sono andate meglio e ci siamo un po’ sciolti. Stokr è stato marcato molto bene, poi si è spento, soprattutto in battuta».

Marco Molteni schiacciatore M. Roma Volley e miglior giocatore dell’incontro è invece soddisfatto di aver portato i tre punti a casa: «Dopo i primi due set in cui ci siamo espressi bene, loro sono cresciuti e noi non siamo riusciti ad ripeterci come nei due precedenti parziali. Non è facile d'altronde giocare contro una squadra che non molla mai. Alla fine del terzo set abbiamo rivissuto lo spettro di Padova, ma abbiamo reagito alla grande».

 

Giulia Sampognaro

[04-10-2007]

 
Lascia il tuo commento