Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Presi ''Bonnie e Clyde''

la coppia ha messo a segno almeno 16 rapine

Dopo 16 colpi li hanno presi, come Bonnie e Clyde. In coppia prendevano di mira piccoli negozi. L'uomo e la donna, pregiudicati di 53 e 42 anni, entrambi italiani, sarebbero tossicodipendenti, e sono stati bloccati dopo una rapina a mano armata in una negozio di elettrodomestici di via della Villa di Lucina, in zona Ostiense.

Stavano fuggendo con un bottino di 350 euro quando la Fiat Uno rubata a bordo della quale viaggiavano è stata bloccata dall'auto di un carabiniere fuori servizio, allarmato dalle urla della titolare della lavanderia. Il militare, brigadiere presso la corte di cassazione, si è diretto verso l'uomo alla guida, che impugnava un revolver, e lo ha disarmato. Provvidenziale è stato anche l'intervento di un negoziante e quello di un automobilista che, sceso dalla sua auto sulla quale si trovava con la moglie, ha aiutato il carabiniere a immobilizzare il rapinatore.

I carabinieri della compagnia San Paolo hanno messo fine alla colluttazione. Dalle prime indagini, i due sarebbero responsabili di almeno 4 delle rapine degli ultimi mesi. Tra queste quella compiuta in un supermercato in via Sacco e Vanzetti.

Secondo le descrizioni fisiche ed il modus operandi della coppia i due sono gli stessi autori di almeno altri 16 colpi mess a segno tra la zona Prenestina, Centocelle, Casilino, Collatino e Nomentano.

[02-10-2007]

 
Lascia il tuo commento