Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Evasione fiscale

blitz della Guardia di Finanza

Blitz degli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza sul territorio alla ricerca di scontrini mai evasi e situazioni al limite, o oltre, della legalità e di merce contraffatta.

E sono stati dolori: quasi 650 irregolarità riscontrate a fronte di 1580 controlli effettuati a tappeto dalle ‘fiamme gialle’. Un bilancio che mette a fuoco una realtà, quella del divertimento notturno, di gestioni ‘allegre’ e di guadagni altissimi a scapito di clienti e fisco.

Nei due giorni interessati dai controlli gli agenti ne hanno viste di tutti i colori: dal cliente impaurito che fugge alla sola vista delle forze dell’ordine, ai gestori di locali che imprecano e lamentano ‘una vita che è ormai un continuo pagare tasse di ogni tipo’. Ma forse per taluni è anche una continua evasione che collima con lo sfruttamento del lavoro nero: numerosi sono stati infatti i lavoratori sorpresi a prestare la loro opera all’interno di locali senza lo straccio di un contratto. E non è un affare di extracomunitari: la lista degli sfruttati vede gli italiani in prima posizione con largo vantaggio su romeni e egiziani. Il blitz ha permesso di sanzionare anche i locali dediti a vecchie furbate sempre valide, soprattutto con i turisti ma non solo: 13 esercizi sono stati sanzionati per aver praticato prezzi che potevano essere definiti ‘diversi’, quando, tra l’altro, venivano esposti come la legge impone. A cadere nella rete dei finanzieri anche una cinquantina di extracomunitari dediti alla vendita di merce contraffatta, dalle ultime uscite in cd e dvd alle borse e agli occhiali griffati: 65 i denunciati, 110.000 i falsi sequestrati.

[01-10-2007]

 
Lascia il tuo commento