Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Hamilton ad un passo dal titolo

Sotto il diluvio l'inglese vince in Giappone. Alonso out, la Ferrari fa harakiri

Sul nuovo circuito di Fuji Lewis Hamilton indovina il week-end perfetto e mette una seria ipoteca sul mondiale 2007. Pole position, vittoria e giro veloce per il britannico che con abilità e un pizzico di fortuna (vedi contatto con Kubica) conquista una vittoria importantissima, proprio nel giorno in cui il compagno rivale Alonso commette un clamoroso errore andando a muro e lasciando tra i detriti in pista gran parte dei suoi sogni di gloria iridata. A questo punto lo spagnolo, staccato di 12 punti in classifica, può solo confidare in un ritiro del pupillo di Ron Dennis per sperare ancora. Lo stesso vale per la Ferrari che penalizza i suoi piloti adottando una strategia suicida condita anche dal "giallo" per una presunta mancata comunicazione da parte della FIA. La Federazione infatti, prima del via, avvenuto dietro la Safety Car, aveva imposto a tutti i team di partire con le gomme da bagnato estremo, ma la Casa di Maranello ha negato di aver ricevuto la direttiva. Così Raikkonen e Massa sono partiti con delle intermedie e si sono dovuti fermare ai box ed effettuare il cambio per evitare sanzioni, ritrovandosi in fondo al gruppo. Ora, pur volendo credere alla versione della Rossa, appare francamente molto discutibile la scelta della mescola effettuata, vista la pioggia incessante, così come pure i successivi pit-stop dove si è imbarcata benzina calcolando una fine anticipata della gara che non c’è stata. Insomma al muretto non ne hanno indovinata una. Meglio è andata in pista dove un coraggioso Kimi è risalito fino al terzo posto (dietro l’ottimo Kovalainen) e Massa ha acciuffato all’ultimo giro una discreta sesta piazza.
Finamente una buona gara da parte di Fisico, che torna ai punti dopo tante battute a vuoto, chiudendo quinto. Bella anche la prova di Vitantonio Liuzzi, che per la prima volta in questa stagione, arriva tra i primi 8, ma dopo la gara viene penalizzato di 25 secondi per un sorpasso in regime di bandiere gialle e così retrocesso al nono posto. Prossimo appuntamento tra sette giorni a Shangai: per Hamilton sarà il primo match point.

Giuseppe Ciliberto

[30-09-2007]

 
Lascia il tuo commento