Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Guai per i tassisti occupanti

Veltroni: ''fatto gravissimo''

Rischiano la sospenzione della licenza più una denuncia per ingiuria, diffamazione e interruzione di pubblico servizio i tassisti che due giorni fa hanno compiuto un blitz negli uffici di via capitan bavastro insultando e minacciando l’essessore alla mobilita’ mauro calamante. Sull’aggressione, esplosa al termine di una assemblea della categoria organizzata per discutere degli aumenti delle tariffe e del regolamento comunale, stanno indagando i vigili urbani dell’ottavo gruppo guidati dal comandante Antonio di Maggio.

Alla municipale sarebbe stato affidato l’incarico di identificare i responsabili dell’azione. Da parte sua Calamante non ha ancora sporto denuncia alla magistratura, una denuncia che al gruppo di tassisti violenti potrebbe anche costare la sospensione della licenza.

La vicenda non è sfuggita alle associazioni dei consumatori: adusbef e codacons hanno fatto sapere che presenteranno un esposto alla procura della Repubblica. Parole di condanna per l’azione violenta dela gruppo di tassisti sono state pronunciate anche dal sindaco veltroni. “un fatto gravissimo – ha detto il primo cittadino – soprattutto mentre in citta’ si discute tanto di sicurezza”.

Intanto domani tornerà a riunirsi la commissione consultiva per discutere degli aumenti delle tariffe chiesti dalla categoria e del nuovo regolamento comunale che prevede tra le altre cose la gestione amministrativa da parte dell’atac dei servizi taxi e noleggio con conducente. I tassisti vorrebbero aumentare i prezzi delle corse del 25% e quelli dello scatto alla partenza da 2 euro e 33 a 3 euro e 2 centesimi.

[26-09-2007]

 
Lascia il tuo commento