Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Viaggi d'autore
 
» Prima Pagina » Viaggi d'autore
 
 

Portogallo: isola di Porto Santo

una destinazione sconosciuta ai romani

Ecco una foto panoramica dell'Isola di Porto Santo dove il clima è tiepido e salubre tutto l'anno con temperature che non scendono mai sotto i 20° anche in inverno. E' l'isola dove Cristoforo Colombo ha soggiornato 2 anni e preparato la spedizione per le Americhe, dove si può camminare lungo la  spiaggia dorata e soffice, per 9 chilometri ininterrotta, senza incontrare stabilimenti balneari, corpi da scavalcare, musiche ad alto volume e poter  respirare un'aria leggera e tonificante lasciando liberi i bambini di correre e scorrazzare in un ambiente privo di pericoli.

L'isola, lunga appena 12 km e larga circa 6, è dotata delle più moderne infrastrutture. Un campo da golf tra i più belli in Europa, un centro attrezzatissimo per la Thalassoterapia, piste ciclabili, centro diving. Inoltre un  maneggio per chi ama scoprire Porto Santo a cavallo e un aereoporto "delizioso" dove atterrano ogni settimana 2 voli charter dall'Italia: uno da Milano l'altro da Verona. Durata del volo 3 ore e 40 minuti circa. Prezzo medio della vacanza circa 600 € per una settimana in 1/2 pensione in hotel 4*.  Sono circa  380 gli  italiani che dal  nord Italia sbarcano ogni settimana su questa magnifica isola ma di romani....neanche l'ombra.

Fino a qualche giorno fa c'era  un volo diretto anche da Roma. Purtroppo , da settembre , è stato  "soppresso" a causa dell'esiguo numero di passeggeri in movimento dall'aeroporto romano verso questa destinazione. Ci chiediamo perchè i romani non hanno scelto quest'isola  come meta di vacanze.   Un vero peccato!!! Ora l'aeroporto più idoneo per chi parte dal Centro Sud Italia è Verona. Il volo è, comunque, serale ciò consente di potersi trasferire in treno o in auto in tempo utile per la partenza. Una vacanza "alternativa" alle solite mete che vale la pena di provare. 

per info e prenotazioni: viaggi@corriereromano.it

[18-09-2007]

 
Lascia il tuo commento