Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Droga e armi al ''Bibi's''

blitz della polizia nel ristorante di Tor Cervara

Nel suo ristorante si mangiava pesce e si acquistava cocaina. Per diversi mesi il commercio si è svolto senza problemi, ma dopo qualche tempo la Polizia ha iniziato a insospettirsi per quei filetti di cernia cucinati a notte fonda, o, peggio, all’alba.

E, soprattutto, preparati per una serie di pregiudicati campani sulle cui fedine penali pesano reati molto gravi. Così è finito il traffico di droga messo su da un napoletano incensurato di 41 anni, che gestiva assieme ad un altro socio il ristorante Bibi's di via di Tor Cervara, dove la principale attività doveva essere, evidentemente, il traffico di stupefacenti. La Settima Sezione della Squadra Mobile – l’Antidroga - coordinata dalla vice dirigente Giovanna Petrocca, ha sorpreso il gestore nel suo locale e, dopo averlo arrestato, ha trovato, nascosti dietro alcuni pannelli, 1 chilo e 600 grammi di cocaina purissima, 6 etti di hascisc in pani, un bilancino elettronico, alcuni gioielli e due pistole, una 44 magnum Smith-Wesson rubata l’8 agosto scorso a Bologna e una Beretta calibro 765, sulla cui provenienza si indaga tuttora, dato che la matrice di riconoscimento è stata bruciata. Dalla droga si sarebbero potuti ricavare 3-400mila euro, a seconda del taglio, ed è prematuro stabilire se fosse o meno destinata alla vendita al dettaglio. Sulle pistole sono in corso esami balistici per stabilire se siano stato usate, mentre la magistratura indaga sulla collocazione del giro di spaccio e sul legame con armi e gioielli.

Il ristorante Bibi's – ora sotto sequestro - si trova in una zona dove gli esercizi commerciali chiudono nel pomeriggio proprio per la scarsa clientela serale.

[17-09-2007]

 
Lascia il tuo commento