Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Incontro Veltroni - Fini

dibattito su mobilità, giovani e immigrazione

Confronto Fini Veltroni

Confronto importante tra il sindaco di Roma Walter Veltroni, futuro candidatao al Pd e il presidente di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini. L’incontro è avvenuto nel corso della manifestazione Atreju organizzata da Azione Giovani a via san Gregorio al Celio. I due hanno discusso di legge elettorale, di lavoro, di sicurezza e immigrazione.

"La legge che porta il mio nome è organica, complessa, ha dichiarato Fini, affronta il tema dell'immigrazione in molti aspetti. Oggi se fossimo al Governo qualche piccola modifica sicuramente la faremmo ma non si può cambiare il punto di partenza: in Italia non entra chi cerca il lavoro ma chi il lavoro ce l'ha già e non può esistere tolleranza nei confronti dell'immigrazione clandestina" ha concluso.

"Quella dell'immigrazione è una delle grandi questioni del nostro tempo, che mette a repentaglio gli equilibri di ciascun paese. - Ha risposto Veltroni - Il paese deve accogliere chi scappa dalla morte e dalla guerra chi viene a lavorare. Dobbiamo ricordare che anche noi siamo stati un paese di emigranti. Non ci deve essere ambiguita': bisogna essere severi e duri con chi delinque. Non ci deve essere giustificazione per chi fa ad esempio il racket della prostituzione".

Botta e risposta sull'immigrazione tra Fini e Veltroni ad Atreju, la festa di Azione Giovani: alla frase di Fini "non è vero che abbiamo fatto una politica di annunci" e l'invito rivolto ai giornalisti presenti di presentare i numeri dei clandestini espulsi, durante il primo anno di Governo Berlusconi e il primo anno di Governo Prodi, Veltroni ha detto: "con questo Governo siamo riusciti a fare dei rimpatri. Nell'altro non ci siamo riusciti".

Ma si è parlato anche di turismo :"Ogni anno da Roma arrivano allo stato tributi per il turismo per 1.500 milioni di euro. Il turismo a Roma ha 60.000 posti di lavoro, e 4 miliardi sono ciò che i turisti spendono in città"

Se fosse sindaco invece Fini punterebbe sulla mobilità :"Se fossi sindaco, premettendo che non ho le competenze amministrative di Veltroni, ma da cittadino che sta a Roma da 30 anni posso dire che l'argomento su cui puntare il decisionismo rimane la mobilità. I romani - ha continuato Fini - perdono tempo e denaro in mobilità, si muovono in tempi biblici. Con tutte le conseguenze per la qualità della vita e per il degrado urbano. Immediata la risposta di Veltroni. "E'
assolutamente vero, ma ci sono delle ragioni - ha spiegato il sindaco - Roma ha perduto 60 anni ed ha la particolarità del suo sottosuolo, il patrimonio va salvaguardato. Detto questo - ha continuato - per fortuna a Roma ci sono tanti cantieri,
realizzeremo 25 stazioni tra 3 anni e la linea D e' già progettata, i cantieri della C già in corso.

Alla fine del convegno i giovani di An hanno tirato un brutto scherzo al sindaco Veltroni domandandoglio cosa ne sarà della borgata Pinarelli, la borgata in realtà esiste solo in un film di Thomas Millian ma il Sindaco ha risposto lo stesso dicendo di conoscere i problemi di quelle zone. Alla fine informato dello scherzo Veltroni ha risposto "Io le periferie le conosco".

[15-09-2007]

 
Lascia il tuo commento