Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Mercato di Porta Portese

limitate le bancarelle e gli ambulanti

il mercato di Porta Portese

Mendicanti, borseggiatori e venditori abusivi, troppi per Porta Portese al punto che l’amministrazione comunale ha deciso di riportare un po’ d’ordine tra le bancarelle del mercato più grande e famoso della capitale.

Sul tavolo dell’assessorato comunale al commercio c’è un nuovo progetto di decoro che guardando alla tradizione punta a ridisegnare lo storico mercato.

Tra un anno, secondo le previsioni, i banchi non potranno superare le 950 unità; gli altri, tra i mille e i 1.500 venditori ambulanti, verranno spostati in diverse 4 aree periferiche della città. L’operazione di restayling prevede anche la circoscrizione dello spazio.

Oggi le bancarelle del mercato arrivano fino a viale Trastevere, a piazzale della radio, ponte Tstaccio e piazza dell'Emporio. Tra un anno invece il perimentro sarà compreso fra via delle Mura Portuensi, via Portuense, largo Toja e Ippolito Nievo. A vigilare sul rispetto dei confini saranno le forze dell'ordine insieme una task force di vigili urbani aiutati da dissuasori e barriere mobili.

Per quanto riguarda i tempi dell’operazione l’assessore al commercio Gaetano Rizzo ha spiegato che entro l’anno verrà preparato un bando per definire quali ambulanti potranno restare e quali invece dovranno spostarsi in altri mercati domenicali.

Il comune sta inoltre verificando la possibilità di crearne di nuovi magari ai capolinea delle stazioni del metrò come Rebibbia o ponte Mammolo ma anche a ridosso della ferrovia nord a Saxa rubra oppure a lunghezza accanto al centro commerciale.

[14-09-2007]

 
Lascia il tuo commento