Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Il deputato di FI Giro diffida Veltroni

Giro :''sono in possesso di 13 nuovi video shock''

"Sono in possesso di 13 nuovi video che confermano situazioni di degrado in diversi quartieri di Roma". Lo annuncia il coordinatore regionale di Forza Italia, Francesco Giro, nel corso di una conferenza stampa sul caso Trastevere, che si è svolta presso la sede del partito in via dell'Umiltà, alla quale hanno partecipato gli onorevoli Sandro Bondi e Fabrizio Cicchitto. "I video denunciano il dilagare a Roma di prostituzione, bambini mendicanti e writers - spiega Giro - Ho ricevuto inoltre 78 fotografie e 122 lettere, in gran parte esposti denunce di cittadini che non sanno a chi rivolgersi"

Il deputato di Forza Italia Giro annuncia di esser in possesso di nuovi video shock e diffida Veltroni. Il politico ha fatto sapere di aver dato incarico ai suoi legali di inviare una lettera al Sindaco di Roma in risposta alle parole pronunciate dal primo cittadino durante una conferenza stampa dedicata al tema della sicurezza e svoltasi venerdì scorso. Le parole di Veltroni fanno riferimento alle riprese video fatte dallo stesso Giro dalla finestra del suo appartamento per denunciare il degrado di Trastevere.

"Non c'era bisogno di un filmato .
Su Trastevere facciamo un lavoro da mesi, come i cittadini stessi hanno riconosciuto. Noi non seguiamo la cronaca politica legata a questi temi, ma guardiamo i problemi e cerchiamo di presidiare le aree".

Queste le frasi che – secondo Giro – avrebbero danneggiato la sua credibilità di cittadino e di romano. “Sono parole che mi indignano e mi feriscono – è sempre Giro a Parlare – sono incomprensibili perché giungono dopo che eravamo riusciti insieme al Comune a porre rimedio all’emergenza degrado”.

La diffida, affidata agli avvocati Lidia Rossi e Antonio Conte, sarebbe un atto di legittima difesa. Dopo quelle parole Giro teme per l’ incolumità su e della famiglia. Da qui la decisione di lasciare al più presto l’ abitazione trasteverina.

“Ora il clima di minaccia per me rischia di essere irrespirabile - ha detto – solo ieri un’assemblea pubblica dei centri sociali mi ha accusato di criminalizzare i giovani che vengono a Trastevere.

Per lui la solidarietà dei colleghi di partito. Il coordinatore nazionale Sandro Bondi dice che le parole del Sindaco scoraggiano di fatto ogni futuro atto di denuncia. Anche AN, attraverso Gianni Alemanno, si è detta dispiaciuta che da parte del Sindaco non vi sia stata alcuna dichiarazione di stima nei confronti di Giro.

 
 

[11-09-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE