Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Posta "Stupefacenti", a Fiumicino Droga Prioritaria

Lettere, cartoline e pacchi da 1kilo, tutto buono per spedire droga in posta prioritaria. in sei mesi di indagini la guardia di finanza ha sequestrati circa 20 kili tra cocaina, hashish, marijuana ed ecstasy. spedita a Roma dal sud america, dall'Olanda, la Spagna e dall'Est Europa, in alcuni casi piccole quantità nascoste in semplici buste da lettera. Mentre nei pacchi di posta celere sono stati trovati anche diversi chili di droga in carta stagnola o nascosta nello shampoo per evitare il fiuto dei cani. Nel primo semestre del 2006 nell'area di smistamento postale dell'aeroporto di fiumicino i pacchi postali sono stati setacciati dall'unità cinofila; i cani anti droga hanno fiutato i sacchi postali di 40 kili: dei 700 interventi della guadia di finanza ben 350 hanno portato al sequestro di droga. Nel caso dei pachi piu? ?pesanti? il magistrato autorizzava la ?consegna controllata?, finanzieri mascherati da postini andavano direttamente a portare il pacco al destinatario, per la maggior parte si trattava di spacciatori, arrestati e interrogati per poi risalire ai piani alti dell'organizzazione. L'operazione ?droga prioritaria? con il controllo dei pacchi postali a fiumicino ha portato alla denuncia di 80 persone, 20 sono state arrestate con l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti.
 
 

[20-07-2006]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE