Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Insegnanti precari

caos nelle scuole romane

A due settimane dall'aperture delle scuole laziali, scoppia il caos per chi dovrà occupare le cattedre con contratto annuale. Il problema, a Roma e provincia, riguarda 5 mila docenti. Secondo il sindacato della scuola, "a causa degli errori effettuati nella compilazione delle graduatorie ad esaurimento, il conferimento degli incarichi a tempo determinato avverrà sicuramente ad anno scolastico iniziato". L'apertura degli istituti nel Lazio è il 12 settembre per materne, elementari e medie, il 13 per le superiori.

Secondo il sindacalista della Cisl Vincenzo Alessandro, "quasi certamente, almeno per le prime settimane, i posti mancanti verranno ricoperti da supplenti nominati dai presidi scolastici sulla base delle graduatorie d'istituto". Il segretario della Uil Scuola, Gianni Febbroni, rincara la dose: "E' improbabile le nomine annuali possano cominciare prima del 10 settembre. Basti pensare che il 3 verranno pubblicati i calendari per la scuola primaria e la settimana successiva quelli della secondaria. Solo dopo queste pubblicazioni - conclude - potrà iniziare il conferimento degli incarichi". Il risultato è chiaro: dopo qualche settimana di lezioni i supplenti saranno sostituiti dagli aventi diritto. A detta dei sindacati "un balletto di professori".

Non si è fatta attendere la risposta del direttore dell'Ufficio scolastico Regionale Bruno Pagnani: "Stiamo lavorando per risolvere la situazione. Per l'inizio dell'anno scolastico tutti i professori saranno al loro posto".

[30-08-2007]

 
Lascia il tuo commento