Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Giocattoli contraffatti

300 mila pezzi sequestrati dalla Gdf

Dopo il caso dei giocattoli Mattel, che tanto scalpore ha revocato nei giorni scorsi, si torna a parlare di merce che rischia di essere nociva per la salute dei più piccoli e non solo. Stavolta però il nome è falso e i prodotti sono solo delle imitazioni dell’originale. Più di trecentomila accessori di abbigliamento e giocattoli con marchi contraffatti sono stati infatti sequestrati dalla Guardia di Finanza e dal Sevizio Antifrode di Fiumicino.

Le indagini, partite lo scorso maggio, hanno consentito la confisca del materiale che aveva un valore complessivo di due milioni di euro. Si tratta di oggetti griffati con firme conosciute come Dolce e Gabbana, Gucci e Walt Disney, tutti provenienti dalla Cina e realizzati con materiale ritenuto pericoloso.

Secondo i primi accertamenti tecnici gli oggetti in questione sono praticamente identici agli originali e in grado di ingannare i consumatori inesperti. I finanzieri e doganieri sono riusciti a risalire al giro attraverso ispezioni quotidiane alle spedizioni considerate a rischio in entrata verso l’Italia. Il loro lavoro è stato quello di non lasciarsi ingannare dall’apparente regolarità delle operazioni di invio questo ha permesso di scoprire il materiale illegale accuratamente nascosto.

La merce, trasportata con voli cargo dalla Cina, era destinata a negozi gestiti da cinesi sia nel territorio nazionale sia all’estero. Seguendo il percorso che i prodotti avrebbero dovuto compiere sono stati individuati i due centri di stoccaggio. Uno a Milano, l’altro invece proprio a Roma in un magazzino in zona Prenestina.

Un italiano di 50 anni è stato denunciato dall’autorità giudiziaria per ricettazione e commercializzazione di materiale contraffatto e pericoloso.

[29-08-2007]

 
Lascia il tuo commento