Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lavavetri in città

Veltroni: ''stop al racket''

Troppi lavavetri ai semafori di Roma, alcuni di loro aggressivi e prepotenti al punto che l’assessore comunale alla sicurezza Jean Leonard Touadi’ ha deciso di avviare controlli per contrastare il fenomeno.
Si tratta ovviamente di persone che agiscono senza alcuna autorizzazione e nell’ultimo periodo quasi il 50% dei semafori romani e’ “sotto assedio”. Ecco perche’ dai primi di settembre partiranno i blitz della polizia municipale , i controlli serviranno anche a combattere il racket che c’e’ dietro queste persone e che spesso si comportano in maniera aggressiva al punto da diventare un vero e proprio incubo per gli automobilisti.

"Ci vuole un'armonizzazione delle norme nazionali. - ha commentato il sindaco Veltroni- Bisogna anche considerare che spesso dietro il fenomeno dei lavavetri c'è uno sfruttamento del lavoro minorile, qui, come per lo sfruttamento della prostituzione c'è un racket ed è quello che bisogna colpire. "

E se a Roma aumenteranno i blitz della polizia a Firenze già si sono adottate misure ben più drastiche ; con un’ordinanza il Comune ha dichiarato guerra ai lavavetri, chi impugna spugna, secchio e spatola rischia una denuncia penale e nel peggiore dei casi l’arresto fino a tre mesi.

 
 

[28-08-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE