Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Crollo terrazza ad Amalfi

gravi i due ragazzi romani

la terrazza crollata sabato mattina

Restano gravi le condizioni dei due romani feriti dopo il crollo della terrazza abusiva a Conca dei Marmi, in costa amalfitana.

Eugenia Bellini e Lorenzo Di Chiara, di 22 e 24 anni si erano conosciuti da pochi giorni, i due fidanzatini sono ricoverati all’ospedale san Leonardo di Salerno.

La terrazza della villa, che affacciava proprio sugli scogli, è crollata nel pomeriggio di sabato. Nove in tutto le persone coinvolte che sono finite in mare o sulle rocce dopo un volo di una decina di metri. Nella notte è morto Antonio Rocco, 54 anni, di Napoli a causa delle ferite riportate dopo l’urto con gli scogli.

In pericolo di vita, secondo i medici, resta invece Eugenia Bellini, la 21 enne ha riportato un trauma toracico e addominale. L'altro giovane romano rimasto coinvolto è considerato in prognosi riservata.

Dopo il crollo le persone coinvolte sono state tratte in salvo via mare sui gommoni della capitaneria di porto di Salerno. La villa era stata presa in affitto da una comitiva tramite internet. Il crollo, secondo quanto hanno raccontato i feriti, si è verificato su un terrazzo di legno "molto vecchio e in pessime condizioni. Il bilancio del crollo della terrazza poteva essere ben più grave e solo per un caso fortuito si è evitata una tragedia anche peggiore. Lo racconta una dei feriti, Anna Russo.

Luigi Coppola, proprietario della terrazza crollata due giorni fa in una località della Costiera amalfitana provocando un morto e otto feriti, è iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo e altri reati, riferiscono fonti della Procura di Salerno.

"Avevamo quasi pensato di pranzare su quel maledetto terrazzo - racconta la signora Anna - poi ci siamo sentiti più sicuri a stare sulla terraferma e ci siamo messi nella zona più interna" sulla vicenda indaga la procura di Salerno. Il fascicolo è stato affidato al sostituto procuratore Angelo Frattini. È ormai accertato che la terrazza in legno costruita a ridosso della villa era in cattive condizioni e costruita abusivamente, la parte della villa interessata dal crollo è stata posta sotto sequestro.

[20-08-2007]

 
Lascia il tuo commento