Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Vendita Alitalia

spunta il nome di Air France

Sembra riaccendersi l’interesse sulla compagnia italiana dopo il fallimento della gara d’asta. ora si aggiungono nuovi pretendenti per la vendita del pacchetto di controllo. Alle candidature dei vecchi pretendenti - Air one, Tpg Mediobanca e Aerflot – si aggiunge una nuova cordata di imprenditori e investitori italiani e stranieri, rappresentati legalmente dall’ex presidente della corte Costituzionale e ex presidente rai Antonio Baldassarre. Nomi nuovi che avrebbero già presentato ufficialmente una manifestazione d’interesse, dando garanzie sull’occupazione e sullo sviluppo. Secondo voci non confermate del gruppo farebbe parte il fondo d’investimento gestito da Investitori Associati, società partecipata dal gruppo De Agostini, che sta per vendere la partecipazione in Seat Pagine Gialle.

Ma nella lista dei possibili acquirenti si accoda anche una new entry: infatti, avrebbe mostrato un significativo interesse. e si attendono anche le candidature di Lufthansa e British Airways. “Mi fa piacere che ci siano nuovi pretendenti” ha detto questa mattina il Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi “ma vogliamo vendere a buone condizioni e non svendere l’Alitalia. Non lo abbiamo fatto nella gara precedente e non lo faremo neanche in questa occasione”. Intanto il nuovo Presidente di Alitalia Maurizio Prato sta lavorando al piano industriale da presentare entro la fine del mese. Due le questioni sul tavolo della trattativa: il settore manutenzione che dovrebbe tornare ad essere gestito dalla compagnia, e lo scalo milanese di Malpensa. Rimane in attesa anche la borsa che in una giornata nera come quella di ieri, è stata clemente con il titolo della compagnia di bandiera: dopo un’apertura in rialzo, alla fine della giornata la perdita era sono dello 0,9%, a fronte dei gravi ribassi registrati dalle altre aerolinee europee, arrivati fino al 6%.

 
 

[12-08-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE