Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Fiumicino: si corre ai ripari

previsti 60 milioni di investimenti

Dopo la paralisi dei bagagli all'aeroporto di Fiumicino che ha provocato una montagna di valigie lasciata a se stesse il governo ha deciso di intervenire: una task force di 80 uomini e un super direttore avranno il compito di vigilare  sulla gestione dei bagagli. Non solo, è previsto un investimento di circa 80 milioni di euro per risolvere al più presto la questioni dei bagagli abbandonati.

Un disservizio che in questi giorni ha creato gravi disagi ai passeggeri con un grave danno anche per l'immagine del paese

E' stata sospesa anche una società di handling, una delle quattro concessionarie dello smistamento dei bagagli a Fiumicino. Verra' poi istituita una 'vigilanza continua' degli impianti che smistano i bagagli. 

Iil responsabile unico di tutte le attività in aeroporto sarà anche il direttore dello scalo, Vitaliano Turrà: una sorta di «dominus» a cui faranno capo le decisioni ultime di Adr e delle società di handling.

"I mancati investimenti del passato, il sistema tecnologico è vetusto. E lì che si dovrà intervenire per evitare altri disservizi. - spiega il ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi -abbiamo concordato la ripresa degli investimenti da parte di Adr che erano sospesi da anni. Già lo scorso 2 agosto sono stati stanziati 60 milioni per investimenti urgenti, e faremo in modo che questi stanziamenti si traducano in interventi".

Il video del disastro bagagli (repubblica.it)

 
TAG: vacanze
 

[08-08-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE