Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sport Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma
 
 

La Roma festeggia i suoi 80 anni

Chivu all'Inter per 13 milioni e Andreolli

Festa per gli 80 anni della Roma allo stadio Olimpico, e 50mila tifosi che applaudono (salvo qualche fischio per la casse fuori uso) figure storiche e attuali del mondo giallorosso, tributando al presidente Franco Sensi, in tribuna, una vera ovazione.

Dalle 20.45 ha preso il via la serata di celebrazione del compleanno del club giallorosso, fondato il 22 luglio del 1927. Al termine della festa, spente le candeline per gli 81 anni di Sensi, nato il 29 luglio 1926. Grande calore anche per Carletto Mazzone. Ma i 50.000 dell'Olimpico hanno riservato il loro entusiasmo a tutti i beniamini del campo: l'albanese Naim Kriezu, Amedeo Amadei, Losi, Ghiggia e Manfredini, Picchio De Sisti, Ramon Turone, Bruno Conti - emozionato fino alle lacrime - Pruzzo osannato e Tancredi fischiato per il tradimento con Capello, come anche Cafu; e ancora Montella, o Ancelotti strappato per qualche ora alla preparazione Milan. "Prima o poi il calcio dà una rivincita", ha detto l'allenatore rossonero ricordando la finale di Campioni '84. Poi in passerella la Roma 2007-2008.

Un caldo applauso è partito da tutto lo stadio anche quando il maxischermo ha riproposto le immagini di Agostino Di Bartolomei, capitano della Roma scudetto '83 poi morto suicida. "È il capitano di sempre", la dedica prima della partitella tra ex e romanisti di oggi, il calcio d'inizio del figlio Luca. Molti anche gli ospiti del mondo dello spettacolo. Infine la partitella (chiusa 3-3), che ha messo assieme a ranghi misti la Roma di oggi e le star degli scudetti 1983 e 2001. Gol di Giuly, Pizarro, Montella, Nonda, poi Perrotta e Delvecchio. A conclusione torta con ottanta candeline giallorosse, auguri al presidente Sensi, e giro di campo sulle note di Grazie Roma, in testa Sabrina Ferilli baciata da un tifoso entrato in campo.

Intanto la tanto travagliata storia di Chivu volge al termine, dopo la conferenza d'addio svoltasi nel pomeriggio a Trigoria, la Roma ha ufficializzato sul suo sito la cessione a titolo definitivo di Cristian Chivu all'Inter. Ai giallorossi vanno 13 milioni più la comproprietà del giovane difensore Andreolli (valutato 6 milioni). Nell'accordo tra Roma e Inter rientra anche un'amichevole tra le due società da tenersi entro le prossime tre stagioni.

[27-07-2007]

 
Lascia il tuo commento