Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Maxi rissa a Ponza

scontro tra ragazzi romani e campani

la zona del porto dove è avvenuta la rissa

Qualche apprezzamento alle ragazze, una battuta di troppo ed è scattata la rissa. Soprattutto se per movimentare la serata si era alzato decisamente il gomito. E’ quello che è accaduto a Ponza la scorsa notte, episodio nuovo che replica un copione già letto molte volte nell’isola.

Circa quaranta giovani turisti, di cui un gruppo di romani e l’altro di campani, si sono infatti scontrati a suon di calci e pugni a una fermata dell’autobus nei pressi del porto, al rientro da una notte in discoteca, intorno alle quattro e trenta del mattino. La scintilla che ha fatto esplodere il pestaggio sembra siano stati dei complimenti rivolti incautamente ad alcune ragazze. La rissa ha richiamato i guardiani di alcuni pontili, che hanno dato l’allarme provocando un fuggi fuggi generale in cui anche i feriti, per evitare grane con i carabinieri, hanno preferito non farsi refertare. “La situazione diventa ogni giorno più insopportabile. Cerchiamo di attirare i vip e poi li mettiamo in fuga perché una notte sì e l’altra pure si verificano episodi che svegliano tutti”, si lamenta Umberto De Maio, titolare di uno dei pontili nei pressi del quale si è svolta la rissa. Oggi i carabinieri indagano sugli uomini d’onore – presumibilmente degli adolescenti – per risalire all’identità di chi ha scatenato il pestaggio. Questa sera i bar e le piazze dell’isola vedranno i loro giovani avventori magari con qualche benda e cerotto sul viso, ma sicuramente più tranquilli, almeno per un pò. 

[27-07-2007]

 
Lascia il tuo commento