Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendio Hotel San Giusto

albergo posto sotto sequestro

hotel San Giusto

E’ ancora giallo sulle cause dell’incendio scoppiato a via Livorno nell’albergo San Giusto e dove sono rimaste ferite gravemente sette persone che si sono lanciate dalle finestre. Il più grave è un coreano di 14 anni con una frattura a tre vertebre.

Il rogo è sicuramente partito dalla stanza 16 bis, probabilmente da un cortocircuito del motorino del frigo bar, ma non si esclide che i tre coreani che occupavano la stanza abbiano buttato inavvertitamente in un cestino un mozzicone di sigaretta prima di andarsene all’alba dall’hotel, i tre turisti hanno lasciato Roma e per il momento non sono stati ancora rintracciati.

L’albergo è stato posto sotto sequestro ed è stato aperto un fascicolo per verificare le cause dell’incendio e accertare soprattutto la regolarita’ delle norme di sicurezza. Dai sopralluoghi delle otto squadre dei vigili del fuoco intervenute nell’incendio di via livorno risulta che gli idranti dell’albergo sono a norma ma i materiali del fabbricato non sarebbero ignifughi. L’allarme anti incendio, come riferito da alcuni testimoni, sarebbe scattato solo in alcune stanze e le scale sono state invase dal fumo perché non sono isolate da corridoi. Insomma la realtà dell’hotel Aan giusto, dopo i sopralluoghi, è piena di perplessità, l’albergo vicino a piazza bologna è uno dei tanti di roma costruito prima del ’94 e i gestori hanno un nulla osta che gli da' tempo per adeguarsi alle norme di sicurezza fino al dicembre del 2007, è una regola di compromesso che però è servita ben poco contro le fiamme.

 
 

[27-07-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE