Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sequestro della Gdf

500.000 oggetti contraffatti

Occhiali da sole e orologi di marca, scarpe da ginnastica, vestiti e altri accessori pronti per essere smerciati da Roma nei negozi e sulle bancarelle dell’intera penisola. Cinquecentomila pezzi, tutti rigorosamente falsi.

A fermarli all’aeroporto di Fiumicino, però, ci ha pensato la Guardia di Finanza, che dopo sei mesi di indagini è riuscita a mettere a segno un’importante operazione nella lotta alla contraffazione, con il sequestro di merce per un valore di quattro milioni di euro e la denuncia per importazione, commercializzazione e ricettazione di materiale contraffatto scattata per tredici cinesi, di cui uno clandestino.

Il materiale arrivava dalla Cina fino a Roma a bordo di voli cargo, e qui veniva gestito da commercianti cinesi operanti nel quartiere Esquilino. Dalla capitale, poi, attraverso una fitta rete di negozi, i commercianti cinesi provvedevano alla distribuzione del materiale su tutto il territorio nazionale. Tre depositi del materiale inquisito sono stati individuati nella periferia sud di Roma, mentre per lo stoccaggio degli orologi, in particolare, veniva utilizzata un’abitazione a Cinecittà. Tutti i prodotti contraffatti erano realizzati con grande cura, riproducendo fedelmente i modelli delle marche più conosciute. Per quanto attraenti e indistinguibili all’occhio, le contraffazioni restano comunque un pericolo per i consumatori, come dimostrano gli occhiali da sole sequestrati, le cui lenti avevano un potere di filtraggio dei raggi solari ben al di sotto degli standard di legge.

 
 

[26-07-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE