Giornale di informazione di Roma - Giovedi 08 dicembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Sfida al Campidoglio

Bettini vs Fini

Gianfranco Fini

Dopo la rivoluzione politica di Tangentopoli nel 1993 a Roma la "nuova" politica puntava su due quarantenni per una grande partita: la conquista del Campidoglio. A distanza di 13 anni, quei due non sono più quarantenni ma si continua a parlare di loro. Gianfranco Fini, già protagonista di allora a cui viene contrapposto un altro protagonista di allora: Goffredo Bettini. Allora Fini era il capo dei "missini" e aveva di fronte Francesco Rutelli, futuro sindaco con il motorino.

Il 5 dicembre vinsero entrambi anche se solo Rutelli conquistò il Campidoglio ma Fini dimostrò di poter lottare fino all'ultimo ad una delle cariche più ambite, il Sindaco di Roma, piazza storicamente "rossa" (che vale forse più di un ministero). Il giovanotto ecologista, guarda un pò, era sostenuto dal Pds, la sua candidatura scaturì da un'intuzione di Bettini, l'attuale contro ipotesi di Fini a sindaco di Roma.

A 40 anni Bettini era la focosa guida della sinistra romana. Ora Senatore, è stato presidente della Festa del Cinema e ha fatto crescere l'Auditorium Parco della Musica. In gioventù, a 24 anni, nel '77 aveva ingaggiato all'Università uno scontro fisico con gli autonomi per "risanare la ferita di Lama", nè uscì con un braccio rotto. Negli anni 90' scatenò una battaglia contro l'alleanza di governo Craxi - Andreotti - Forlani, adesso Bettini è passato da combattente a stratega puro.

Dopo tredici anni, per la legge dei ricorsi storici, ecco che i due potrebbero fronteggiarsi ancora, questa volta però faccia a faccia.

[22-07-2007]

 
Lascia il tuo commento