Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sicurezza nel Lazio

per i cittadini è il primo problema

“La politica per la sicurezza è una politica per l’equità sociale e deve divenire una priorità della regione Lazio”.
E' la criminalità la preoccupazione principale per un cittadino laziale su tre e per il 47% il Comune di residenza è poco sicuro. E' quanto emerge dall'Indagine sulla percezione di sicurezza dei cittadini del Lazio realizzata dall'Osservatorio per la sicurezza e la legalità della Regione Lazio.

Secondo la ricerca, condotta su un campione di 1.350 cittadini laziali, il 32 per cento degli intervistati indica nella sicurezza il problema più preoccupante nel proprio comune. "Eppure solo il 42 per cento del campione - ha detto Enzo Ciconte, presidente dell'Osservatorio - ritiene che la criminalità sia aumentata nella propria zona di residenza rispetto al resto d'Italia".

Più della metà degli intervistati (54%), soprattutto quelli residenti nelle province di Frosinone e Latina, ritiene che vi siano infiltrazioni della criminalità organizzata nella propria zona, legate soprattutto al traffico di droga. Infine il 40 per  cento di chi è stato vittima di un reato ha dichiarato di non aver sporto denuncia perché le forze dell'ordine non avrebbero potuto fare nulla.

"Abbiamo il dovere di rassicurare i cittadini e facilitare il lavoro delle forze dell'ordine - ha detto il presidente della Regione Piero Marrazzo - Dobbiamo costruire le condizioni sociali che permettano all'opinione pubblica di guardare con
maggiore fiducia al futuro".

 
 

[19-07-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE