Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politikamente
 
» Prima Pagina » Politikamente
 
 

Alcol e guida

Impunità...

Dopo l'ennesima tragedia provocata da un ragazzo ubriaco a Pinerolo che ha investito e ucciso una ragazza di 17 anni all'uscita di una discoteca, mi chiedo quale sia l'utilità di tutte le campagne mediatiche contro le stragi del sabato sera provocate dall'alcol (e altro).

Se una persona, a cui hanno già ritirato la patente 3 volte per guida in stato di ebbrezza, è ancora in grado di mettersi al volante ubiraco e di provocare un incidente mortale, dov'è l'opera di deterrenza che uno Stato serio dovrebbe fare?
La parola d'ordine è: pene più severe. Ma non fra 10 anni, subito, da oggi. Basta con l'impunità, basta con la totale anarchia. I controlli sulle strade sono ridicoli e questo si sa, ma qui ci troviamo davanti ad una persona recidiva che non dovrebbe disporre della patente per almeno 10 anni.

Sabato sera ero in giro per qualche locale e mi è capitato di prendere l'autostrada. Al casello in entrata, le macchine erano piene di giovani completamente fuori controllo: scendevano, salivano dalle macchine, si mettevano sul tettuccio, urlavano, strombazzavano. Cose normali per dei giovani, direte voi...Normali fino al punto in cui queste stesse persone non guidano e mettono a repentaglio la loro vita (cavoli loro) e quella degli altri (e questo sì che è grave). Ed i contrrolli dov'erano? Assenti, così come lo Stato italiano è sempre stato (scusate il gioco di parole) nei confronti delle vittime innocenti.
Una nuova legge, subito, senza indugi: aspettiamo con Sfiducia...

Informatore

L'Italia che non va

 
 

[16-07-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE