Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Virtus: Hawkins positivo alla cannabis

"La Federazione Italiana Pallacanestro ha comunicato, in data odierna, alla Virtus Roma la sospensione da ogni attività sportiva, in via cautelare, del giocatore David Gregory Hawkins, risultato positivo al controllo antidoping, in occasione della gara n. 331 di Serie A maschile “Montepaschi Siena – Lottomatica Roma” del 5 giugno 2007.
Le prime analisi del campione biologico rilevato hanno riscontrato la presenza di THC-COOH (metabolita della cannabis).
La società, ricevuta la comunicazione, si riserva di prendere le adeguate decisioni nel corso dei prossimi giorni."

Questo lo scarno comunicato che la Lottomatica Virtus Roma ha diramato sul suo sito, e che spiazzerà la buona parte dei tifosi romani. David Hawkins positivo alla cannabis dopo gara 3 di semifinale contro Siena. Una gara (tra l'altro) giocata non troppo bene dall'americano, che aveva passato molti minuti comodamente parcheggiato in panchina.E così si aprono scenari nuovi per la Virtus, non del tutto inesplorati però. Si, perchè in realtà alla Virtus una ipotetica perdita di Hawkins non creerebbe troppi danni (per via dell'alto ingaggio,circa 900 mila dollari a stagione e la scarsa affidabilità dimostrtata durante tutto l'anno), dato che in città da mesi si vocifera di un suo addio, addio ventilato dallo stesso presidente Toti attraverso riferimenti più o meno espliciti. Tuttavia appare ancora prematuro parlare già della fine del rapporto Virtus-Hawkins, anche se il "caso" Buford della stagione 2002-2003 (dopo aver firmato il contratto con la Virtus fu trovato positivo alla cannabis e rilasciato dalla società) lascia aperte praticamente tutte le porte; non resta che aspettare, dunque, e sapere quale sarà la soluzione a questo nuovo problema in casa Lottomatica.

Marco De Leo

[13-07-2007]

 
Lascia il tuo commento