Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Marco Travaglio

15 anni di Storia d'Italia

La storia d’italia degli ultimi 15 anni insieme a Marco Travaglio; da tangentopoli alla prima Repubblica, dalle stragi di mafia al famigerato stalliere del cavaliere, un viaggio attraverso gli scheletri nell’armadio della nostra nazione.

Travaglio racconta “gli orrori italiani” e parte dai fatti, dalle dichiarazioni e dai documenti. Il giornalista che fu allievo di Montanelli racconta della P2, dei rapporti tra mafiosi e politici e della storia di Berlusconi, fino al famigerato incontro tra il cavaliere e Indro Montanelli alla fine degli anni ’80 nella villa di Arcore.

"Berlusconi alla fine degli anni '80 portò Montanelli nel suo mausoleo personale che aveva fatto costruire appositamente nel giardino della Villa di Arcore. -racconta Travaglio - Il primo invitato a vedere il mausoleo è proprio Montanelli, il cavaliere mostrò le meraviglie del monumento funerario, bassorilievi con tanto di "sarcofago" egizio dove - spiega Berlusconi- sarà sepolto. I due entrano nella stanza chiamata "cerchio dell'amicizia"; ci sono 32 loculi, Berlusconi spiega a Montanelli che sono i loculi di Confalonieri, Previti, Dell'Utri e Fede. Berlusconi punta il dito su di una lapide ancora senza insegna e:"e questo caro Indro è per te!" Montanelli da genio qual'era risponde in latino: Domine non sum dignus, signore non sono degno".

Nel corso dello spettacolo Travaglio non parla del sindaco di Roma Walter Veltroni, possibile futuro candidato premier della sinistra: "Veltroni potrà essere il futuro leader della sinistra, perderà probabilmente dei consensi perché dovrà scontrarsi su temi caldi come pensioni e lavoro. -ci racconta Travaglio- Sono dell'idea comunque che debba essere più chiaro nei suoi discorsi, non come ha fatto a Torino".

[10-07-2007]

 
Lascia il tuo commento