Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Corteo antifascista

rischio scontri tra fazioni politiche opposte

Il rischio è che si trasformi da una manifestazione ad uno scontro tra bande. Parliamo del corteo di sabato, che partirà alle ore 16 da ponte salario e non più da piazza Vescovio per arrivare a piazza Sant'Emerenziana

La manifestazione è organizzata da centri sociali e sinistra radicale che l'hanno promossa per protestare contro il raid violento della settimana scorsa a Vlla Ada, durante un concerto.

Il questore Marcello Fulvi ha deciso di deviare il percorso del corteo che inizialmente doveva arrivare fino a piazza Vescovio "Troppo pericoloso - ha detto Fulvi - mai faremo arrivare il corteo fino a lì". A piazza Vescovio sabato è infatti previsto un presidio di un centinaio di militanti di estrema destra e il contatto con il corteo antifascista potrebbe far scatenare delle scintille.

IL MOTIVI DEL CORTEO: Giovedì 28 giugno, un gruppo di fascisti, armati di bastoni, bottiglie, coltelli e bombe carta, ha assaltato la manifestazione dell’estate romana “Roma incontra il mondo”, alla fine del concerto della Banda Bassotti. Un raid durato 25 minuti che ha lasciato per terra decine di contusi e feriti da arma da taglio; uno di questi ha ricevuto 9 coltellate, di cui alcune sulla schiena profonde sette centimetri. Solo la prontezza degli organizzatori ha evitato una mattanza più grande. A distanza di una settimana, nessuno degli aggressori è stato riconosciuto, denunciato o fermato.

 
 

[05-07-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE