Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendio a ponte Marconi

le fiamme sfiorano il distributore

l'incendio è arrivato a pochi metri dal distributore

E' scoppiato verso le 15, l’incendio, sull’argine del Tevere all’altezza di ponte Marconi. Una densa colonna nera, l'incendio ha emesso fumo tossico, con componenti di diossina. Fortunatamente le fiamme non si sono propagate fino a raggiungere il distributore di carburante a poche centinaia di metri: sarebbe stato un disastro. E non sono mancati momenti di tensione tra il proprietario della pompa di benzina e alcuni stranieri che assistevano agli interventi dei pompieri: il sospetto, più che fondato, è che l’incendio sia stato doloso, anche se i responsabili non era certo gli extracomunitari presenti in strada.
A bruciare una discarica abusiva di copertoni e computer. L’allarme ai vigili del fuoco, intervenuti con 6 mezzi, l’hanno dato i residenti del Lungotevere degli inventori intorno all’una.

I computer hanno una provenienza dubbia e vengono smontati per recuperare l’oro, che in elettronica è usato per i contatti. Il materiale accatastato nonostante le segnalazioni dei cittadini ha continuato a accumularsi giorno per giorno, creando anche danni per l’ambiente: la plastica dei circuiti stampati e delle schede, infatti, ha all’interno la diossina. Anche per questo lo smaltimento dei computer costa. E i costi per risanare la discarica, evidentemente, nessuna istituzione se li è voluti sobbarcare.

Un’interrogazione all’assessorato provinciale all’ambiente la presenterà Piergiorgio Benvenuti, di An, per capire responsabilità e omissioni di intervento.

[03-07-2007]

 
Lascia il tuo commento