Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Importanti novitÓ per le future fotocamere

Sviluppati nuovi sensori fotosensibili

 E' noto a tutti quel sia il problema della luce per le fotocamere digitali. Meno luce c'è, più alto è il rischio di scattare foto poco nitide o rovinate dal cosiddetto "rumore digitale". Problemi che Kodak ritiene di poter mitigare grazie ad un nuovo tipo di sensore per fotocamere digitali.

Il sensore progettato da Kodak è dalle due alle quattro volte più recettivo alla luce rispetto ad uno tradizionale: in termini tecnici. Un tale aumento di sensibilità permetterà di scattare foto con tempi più rapidi, evitare l'effetto mosso, e di utilizzare valori ISO più bassi, tenendo, in questo modo, sotto controllo il rumore digitale. Potremo inoltre, attraverso le fotocamere che ne hanno la possibilità, massimizzare la profondità di campo.
Nelle fotocamere compatte, e in quelle reflex di fascia bassa, Kodak afferma che il suo nuovo sensore può rappresentare un'economica e sopratutto valida alternativa ai sistemi di stabilizzazione dell'immagine presenti attualmente. Nei videofonini potrebbe invece evitare la presenza del flash integrato.


Ciò che distingue il sensore di Kodak da quelli tradizionali è l'utilizzo di elementi fotosensibili pancromatici, in grado di registrare tutti i colori presenti: questi elementi si affiancano ai tradizionali pixel rossi, blu e verdi presenti in tutti i sensori oggi sul mercato, e rispetto a questi sono in grado di recepire una porzione di luce significativamente maggiore.

 

Questa nuova tecnologia può essere utilizzata sia con sensori CCD che CMOS, con pochissimi cambiamenti sugli attuali processi di produzione. I primi prototipi dovrebbero arrivare agli inizi del 2008.

 

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

 

[30-06-2007]

 
Lascia il tuo commento