Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Notte bianca della solidarietà

300 stand del mondo solidale di Roma

Prove generali di Notte bianca, al via quella della Solidarietà, in centinania hanno accolto il sindaco Walter Veltroni a piazza Venezia in occasione della festa dove la solidarietà la fa da padrone.

La "Notte bianca della solidarietà" è alla sua prima edizione e lungo via Petroselli sono centinaia gli stand che confluiscono poi a poca distanza dal palco, in piazza Bocca della Verità. A visitare l'espressione del mondo solidale della Capitale, tra gli altri, oltre al sindaco Walter Veltroni, il presidente della federazione romana di An Gianni Alemanno e l'assessore alle politiche sociali Raffaela Milano. Loro, hanno "varato" la notte sotto l'Altare della Patria, poi, hanno visitato insieme gli stand.

Nel corso dello spettacolo sono stati assegnati il premio Formica d'oro per la solidarietà del Forum regionale del Terzo settore. A ricevere il premio l'Università popolare di Viterbo, la cooperativa sociale "Villa Maraini", il Comune di Monterotondo.

Oltre 300 gli allestimenti dell'evento che è stato organizzato dalla "Fondazione handicap: dopo di noi" in collaborazione con il "Comitato promotore notte bianca della solidarietà" e con il "Res - registro della solidarietà del Comune di Roma".

"Grazie a ogni romana e a ogni romano che abbia deciso di fare qualcosa per qualcun'altro per essersi sottratto al cinismo e per aver fatto parte del cuore collettivo di questa città". Ha detto il sindaco Walter Veltroni dall'Altare della patria all'avvio della "Notte bianca della solidarietà". "Sono contento di questa serata - ha aggiunto - che ci tiene uniti attorno al cuore dell'identità della città che nel tempo si è molto trasformata.

La presenza anche di Gianni Alemanno, ha aggiunto il sindaco, "è un fatto di civiltà nella nostra città. Questo è possibile anche se ci sono grandi differenze politiche, ma valori dove ci può essere sintonia e governo comune. Si possono chiedere insieme ad esempio risorse a livello nazionale per l'emergenza casa".

 
 

[30-06-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE